Ho pensato a questa sezione per il blog durante i difficili giorni della quarantena.

Non posso viaggiare, non posso neanche pensare di viaggiare. Le compagnie aeree che disdicono i voli, addirittura i confini chiusi. E i miei viaggi, cancellati come se piovesse. Prima la Romania, poi il weekend country in Germania, l’Inghilterra ed infine ho dovuto annullare anche i miei amati Stati Uniti… un incubo 

Sembra quasi che a nessuno importi più di viaggiare, di sognare. La paura ci tiene confinati in casa in una vita sospesa, e il turismo è proprio il settore più colpito.

Cosa scrivo, allora? Come tengo attivo il blog?

Certo, ne approfitto per continuare tutti gli articoli in sospeso dei miei ultimi viaggi. Li spremo, quegli ultimi viaggi, parlando di ogni singolo dettaglio.

Ma poi?

E allora mi sono accorta, che di me non vi ho mai parlato. Vi scrivo i miei consigli di viaggio, gli itinerari, le guide per le città e i parchi americani… Ma chi sono io, cosa mi piace, cosa mi ispira… ecco, questo non ve l’ho mai raccontato.

Così nasce una nuova pagina del blog, dove vi parlo di me, di noi. per entrare un po’ più nel personale, e farvi conoscere un po’ chi sono io.

 

C’era solo uno col cappellino

quanta fortuna ci vuole perché un famoso cantante capiti nel proprio locale proprio una delle uniche due sere della mia vita che passerò a Nashville? E quanto bisogna essere stupidi per perderselo?

Continua a leggere C’era solo uno col cappellino

Il biglietto ce l’ho

Perché la cosa importante è essere disinvolti (e inconsapevoli) Monaco di Baviera. Il nostro hotel è in zona Theresienwiese, avremmo pure la nostra macchina. Ma preferiamo lasciarla in hotel e…

Continua a leggere Il biglietto ce l’ho