Bordeaux, consigli per organizzare il viaggio

Al momento stai visualizzando Bordeaux, consigli per organizzare il viaggio
  • Categoria dell'articolo:Bordeaux
  • Ultima modifica dell'articolo:27 Maggio 2022
  • Tempo di lettura:12 minuti di lettura
  • Commenti dell'articolo:1 commento
Condividi:
3.7
(3)

Bordeaux è l’elegante capitale dell’Aquitania, affacciata sul fiume Garonna a breve distanza dall’oceano Atlantico. E’ famosa soprattutto per la produzione di vino, ma anche per i raffinati edifici settecenteschi, il Museo delle Belle Arti, e il centro storico medievale. E’ ancora poco battuta dal turismo di massa, per questo vi potranno essere utili i miei consigli per organizzare il vostro viaggio a Bordeaux.

Vediamo insieme come arrivare e come muoversi in città, quali sono i periodi più indicati e le migliori zone dove alloggiare, e un esempio di itinerario, per sfruttare al massimo la vostra permanenza in città.

Dove si trova e come arrivare

Bordeaux è la capitale del dipartimento dell’Aquitania, la regione sull’Atlantico nel sud-ovest della Francia.

E’ servita dall’aeroporto di Mérignac, a circa 20 km dal centro. L’unica compagnia che effettua la tratta diretta è Ryanair, che collega Bergamo, Roma e Bologna.

Una volta arrivati in aeroporto, potete raggiungere Bordeaux in due modi:

  • Navetta diretta, che vi porterà alla Stazione Saint-Jean in circa 30 minuti senza fermate intermedie. E’ una soluzione molto comoda per arrivare in centro velocemente, ma ha un paio di controindicazioni. Per prima cosa, la frequenza, ogni 45 minuti circa. Inoltre, il biglietto è piuttosto costoso, 8,00€ intero e 7,00€ ridotto. Per prendere la navetta, uscendo dall’aeroporto andate fino in fondo a destra.
  • Bus di linea n° 1, che ha il capolinea sempre alla Stazione Saint-Jean, ma con molte fermate intermedie, e una durata totale del tragitto di oltre un’ora. Per contro, la frequenza è molto più alta rispetto alla navetta, ed il costo solo 1,70€.

Io ho preso la navetta ma, considerando che sono arrivata quando la precedente era appena partita, ho dovuto attendere 45 minuti. Ci avrei quindi messo lo stesso tempo con il n°1, spendendo molto meno. Vi consiglio di prenotare la navetta solo per il ritorno, e prendere invece il bus di linea all’andata.

foto a cura di https://www.bordeaux.aeroport.fr/

Come muoversi

Il centro di Bordeaux non è molto esteso, e si gira bene anche a piedi. Tuttavia, fa sempre comodo avere un abbonamento dei mezzi pubblici, così da poter utilizzare anche i tram e gli autobus a piacimento, senza fare ogni volta il biglietto.

Bordeaux consigli di viaggio, cartina autobus e tram
mappa degli autobus e tram del centro

Anche in questo caso, avete due scelte:

  • Acquistare i biglietti con la società dei trasporti TBM. Potete prendere la corsa singola, un carnet da 10, o fare un abbonamento giornaliero o settimanale. Vi lascio il link al sito ufficiale, dove troverete tutte le scelte, ed i prezzi in dettaglio.
  • Bordeaux Metropole City Pass, la card turistica della quale parlo in dettaglio nel paragrafo dedicato a visitare risparmiando. Oltre ai principali monumenti, la card include anche i trasporti pubblici, per un periodo variabile tra 24 e 72 ore.

Quando andare

Bordeaux ha un clima molto particolare, trovandosi a soli 50 km dall’Atlantico, ma allo stesso tempo anche nel sud della Francia. Potremmo definirlo un clima sub-oceanico, con influenze mediterranee. Ma cosa significa, per il turista medio?

Le temperature sono mitigate dalla presenza dell’oceano, è quindi difficile che scendano sotto lo zero, o che superino i 30°. Questo si traduce in inverni miti ed estati calde ma secche, con vento costante e precipitazioni distribuite un po’ su tutti i mesi, con una prevalenza nei mesi invernali.

Io vi consiglio di organizzare il vostro viaggio a Bordeaux tra la primavera e l’autunno, quando le temperature sono piacevoli, e le attrazioni sono tutte aperte. Il famoso Miroir D’Eau, per esempio, è in funzione solamente tra aprile e metà novembre.

Trattandosi di una regione vinicola, può essere una buona idea visitare Bordeaux ed i suoi dintorni nel periodo della vendemmia.

Quanto tempo dedicare

Per visitare le principali attrazioni di Bordeaux, considerando come unico museo la Cité du Vin, vi sarà sufficiente una giornata intera.

Vale però la pena di visitare anche i dintorni, come la zona vinicola di Saint-Emilion, oppure la Dune du Pilat e la Baia di Arcachon. Tenete a disposizione due mezze giornate, una per ogni gita.

Quindi, vi consiglio di pianificare il classico weekend di 2 notti, compatibilmente con gli orari dei voli.

Dove alloggiare

La soluzione ottimale è trovare un hotel in centro, nei quartieri Saint-Pierre e Quinconces, oppure in zona Chartrons o Meriadeck, che sono più distanti, ma ben collegate grazie al tram.

Ci sono soluzioni più a buon mercato nei pressi della stazione, ma la zona non è bellissima, soprattutto il quartiere Capucins. Noi abbiamo alloggiato all’Ibis Gare Saint-Jean, l’hotel è molto buono, ma il quartiere non mi è piaciuto per niente. Fortunatamente, anche questo hotel è vicino alla fermata del tram, quindi non abbiamo avuto problemi.

Come visitare risparmiando

Come tante altre città, anche Bordeaux mette a disposizione un pass turistico, che vi permetterà di visitare tutte le principali attrazioni ed utilizzare i mezzi pubblici a un prezzo conveniente.

Si chiama Bordeaux Metropole City Pass, e può essere acquistato online, presso l’ufficio del turismo al 12 di Cours du 30 Juillet, oppure presso l’agenzia TBM alla stazione di Saint-Jean.

Una cosa un po’ strana è che, anche acquistando la card sul sito, dovrete comunque ritirarla all’ufficio del turismo. Questo può essere parecchio scomodo se il vostro arrivo a Bordeaux è previsto fuori dagli orari di apertura dell’ufficio, che normalmente chiude alle 18.00. In più non potrete, ovviamente, iniziare ad utilizzarla già per il tragitto aeroporto-città.

Nonostante questo piccolo difetto, la card è comodissima. Di seguito i prezzi al momento della stesura di questo articolo (metà 2022):

  • 24 ore: 31,00€ a testa
  • 48 ore: 41,00€ a testa
  • 72 ore: 46,00€ a testa

Sono incluse praticamente tutte le attrazioni, tra cui i musei, la torre Pey Berland, e la crociera sulla Garonne. Soprattutto, è inclusa la Cité du Vin, anche se in questo caso dovrete entrare entro mezzogiorno. Se considerate che solo quest’ultima ha un costo di 21,00€ per gli adulti, vedete subito che la card conviene.

Esempio di itinerario

L’itinerario che vi propongo si basa su un soggiorno di 2 notti, con arrivo e partenza nel primo pomeriggio.

Il giorno del vostro arrivo, dopo pranzo cominciate ad esplorare il centro cittadino:

  • Place de la Bourse e il Miroir d’Eau, lo specchio d’acqua che riflette i bellissimi edifici settecenteschi.
  • Place de Quinconces, dove si svolgono fiere ed eventi.
  • Grand Theatre de Bordeaux.
  • Rue Sainte-Catherine, l’affollatissima via dello shopping.
  • Cattedrale e Torre Pey Berland, il campanile dal quale godere di una vista spettacolare sulla città.
  • Grosse Cloche e Porte Cailhau, le due porte medievali che facevano parte della vecchia cinta muraria.

Il secondo giorno, prendetevi mezza giornata per visitare i dintorni di Bordeaux. Potete fare una gita nella zona vinicola di Saint-Emilion, oppure nella splendida Baia di Archachon, o ancora alla Dune du Pilat.

Nel pomeriggio, proseguite la visita del centro, dedicandovi a qualche museo, per esempio:

  • Museo delle Belle Arti, con una ricchissima collezione seconda solo al Louvre.
  • Museo d’Aquitania, sulla storia della regione.
  • Museo del Vino e del Commercio di Bordeaux, una valida alternativa alla Cité du Vin.

L’ultimo giorno, passate la mattina alla Cité du Vin, gustandovi un buon bicchiere sulla terrazza panoramica. Pranzate nella vecchia zona degli hangar, oggi riqualificata e, prima di andare in aeroporto, godetevi il panorama sulla città dal vecchio Ponte di Pietra.

Vuoi saperne di più?

Se hai ancora dubbi e curiosità, scrivimi o lascia un commento qui sotto, e sarò felice di risponderti il prima possibile!

Questo post è stato utile? Vota!

Average rating 3.7 / 5. Vote count: 3

Vota per primo!

Siamo contenti che il post sia stato utile!

seguici sulla pagina Facebook!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

Questo articolo ha un commento

Lascia un commento