Cosa vedere a Santa Monica in California, la città del sole e delle spiagge

You are currently viewing Cosa vedere a Santa Monica in California, la città del sole e delle spiagge
  • Categoria dell'articolo:California
  • Ultima modifica dell'articolo:25 Settembre 2021
  • Tempo di lettura:8 mins read
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
Condividi:
0
(0)

Si fa presto a dire Los Angeles. La megalopoli californiana non è, come pensiamo, una città con dei quartieri, ma una contea che contiene diverse municipalità indipendenti. Le più celebri sono Hollywood, Beverly Hills, e Santa Monica.

Se la prima è la mecca del cinema, e la seconda ci fa sognare con le sue ville di lusso, Santa Monica rappresenta la quintessenza della California dei film: mare, spiagge, surfisti e vita notturna.

cosa vedere a Santa Monica

Cosa vedere a Santa Monica? Oltre all’oceano, ci sono diverse attrazioni per tutta la famiglia, scopriamole tutte!

Quando andare

Santa Monica gode di 300 giorni di sole l’anno. Con il suo clima sempre mite, è quindi perfetta in ogni stagione.

L’inverno è la stagione più piovosa, con temperature che, comunque, raggiungono almeno i 10° durante il giorno.

L’estate è la stagione più calda e soleggiata, ma grazie al vento e all’oceano il clima è secco e non afoso.

A maggio e giugno (ma a volte anche in inverno) può avvenire il fenomeno cosiddetto June Gloom, una fitta nebbia che sale dall’oceano. Il periodo che consiglio va da luglio a Novembre, ma la California è una meta valida anche per fuggire dai nostri freddi inverni.

Come arrivare e come muoversi

Che atterriate a Los Angeles o arriviate da un’altra città, magari nell’ambito di un itinerario della costa ovest, sicuramente avrete un’auto a noleggio.

Los Angeles ha sì una rete di trasporto pubblico, che però non è per niente capillare. Santa Monica, nello specifico, è servita dagli autobus di Big Blue Bus e dalla Expo Line, una specie di tram-metro sopraelevata. Tuttavia, muoversi con i mezzi a Los Angeles non è una grande idea, molto meglio utilizzare l’automobile. Inoltre, le cose da vedere a Santa Monica sono abbastanza vicine tra loro. Una volta parcheggiato, vi potrete spostare agevolmente a piedi.

A questo proposito, dove parcheggiare a Santa Monica?

La scelta più indicata è il grosso parcheggio accanto al Pier, il Lot N1. Attenzione, quello accanto al Pier! Ve lo dico, perché io una volta ho sbagliato a svoltare, e sono finita in automobile direttamente sul molo. Non è successo nulla perché è consentito, ma mi sono ritrovata nel piccolo parcheggio e costoso parcheggio dietro le giostre. Con i tanti pedoni in giro, è anche rischioso fare manovra.

Per arrivare al parcheggio Lot N1, prendete la Appian Way tenendo l’oceano sulla sinistra, e svoltate a sinistra dopo il molo. E’ aperto dalle 6.00 alle 2.00 di notte, e i primi 90 minuti di sosta sono gratuiti. Successivamente, le tariffe salgono fino a un massimo di 20$ per una sosta dalle 5 ore in su.

Cosa vedere a Santa Monica

Santa Monica Pier

La prima cosa da vedere a Santa Monica è il Pier, il molo turistico più famoso della California e simbolo stesso della città.

Costruito nel 1909, segna la fine della mitica Route 66. Fatevi una foto sotto l’iconico cartello, ma sappiate che si tratta di un’indicazione puramente simbolica. Il cartello è stato infatti aggiunto successivamente a scopo turistico, la Strada Madre non finiva davvero qui.

L’atmosfera è allegra, ci sono tanti ristoranti, negozi e bancarelle di snack ipercalorici come il funnel cake, la frittella tipica delle fiere e sagre di paese.

Da non perdere lo storico Merry Go Round Carousel, la giostra con i cavalli di legno risalente agli anni ’20, e il parco giochi Pacific Park. Questo parco divertimenti, costruito direttamente sul molo, è unico al mondo. La sua punta di diamante è la ruota panoramica, uno dei luoghi più fotografati di Santa Monica. Potete accedere gratuitamente all’area, mentre le giostre sono a pagamento. Il costo varia tra i 5$ e i 10$ e c’è un pass chi vuole fare giri illimitati. Verificate i prezzi aggiornati sul sito ufficiale.

Un’altra cosa da vedere è l’acquario Heal the Bay, che si pone l’obiettivo di preservare la flora e la fauna marine della baia di Los Angeles, e migliorarne la qualità delle acque. E’ una bella attività per chi viaggia con i bambini.

Il Pier termina con una passeggiata che si spinge nell’oceano fino a una piattaforma per i pescatori. Questo è anche un ottimo punto panoramico per ammirare la spiaggia, e godersi il tramonto.

Spiaggia

Indubbiamente, la prima cosa da vedere a Santa Monica è la sua immensa spiaggia. Chi è cresciuto a pane e Baywatch sarà felice di trovare le caratteristiche torrette, e le jeep dei guardaspiaggia. E’ tutto così straordinariamente uguale alla serie tv, che ci si aspetta di veder sbucare David Hasseloff e Pamela Anderson, pronti ad effettuare un eroico salvataggio!

Il litorale è lungo oltre 5 km, e si può fare ogni genere di attività: beach volley, surf, prendere il sole o fare un picnic, ma solo nelle aree designate. Ci sono anche delle aree gioco per bambini, e attrezzi per chi si vuole allenare. Camminate lungo la Ocean Front Walk, la passeggiata pavimentata sotto le alte palme che arriva fino a Venice Beach. Sulla spiaggia di Santa Monica sembra che tutti facciano sport: jogging, pattinaggio, skateboard, ciclismo. Ragazzi che ballano la break dance, ragazze in bikini che ascoltano musica a tutto volume, uomini d’affari che si godono il sole in pausa… qui si respira davvero il California Dream.

La zona a sud del molo è costeggiata da parcheggi e hotel, non esattamente un panorama da sogno. Per lustrarvi gli occhi dovete spostarvi nella parte a nord, dove la spiaggia è abbracciata dalle colorate case dei super ricchi, spesso di attori o campioni dello sport.

Venice Beach

In realtà, Venice è una città a sé. La metto comunque tra le cose da vedere a Santa Monica, perché è così vicina e caratteristica che sarebbe un delitto escluderla.

Venice Beach è il quartiere alternativo , popolato da una pletora di personaggi variopinti, colorati murales e negozi eccentrici di tatuaggi, magliette spiritose, e prodotti a base di cannabis.

L’attrazione più popolare, a parte la fauna umana, è Muscle Beach. Questa palestra all’aria aperta è stata pioniera del fitness negli anni ’70, grazie a culturisti come Arnold Schwarzenegger e Jack LaLanne.

In tutta onestà, a Venice Beach si percepisce anche un discreto disagio. Ci sono molti senzatetto e nullafacenti che a volte importunano i turisti. D’altro canto, troviamo anche tanti attivisti, soprattutto ragazzi, che denunciano le disuguaglianze e organizzano manifestazioni.

Ocean Avenue e i parchi

Ocean Avenue è lo stradone che affianca il lungomare. E’ la via degli hotel, dei ristoranti e dei locali notturni, dove fare grandi passeggiate. Qui si trovano anche i due principali parchi di Santa Monica.

Il primo è il Tongva Park, di fronte al Pier. E’ una piccola area verde con aree picnic, fontane e persino un anfiteatro.

Il secondo, più grande, è il Palisades State Park, nella zona a nord della Ocean Avenue. E’ il luogo perfetto dove trovare refrigerio all’ombra delle innumerevoli piante, tra cui palme (ovviamente), ma anche fichi, eucalipti e pini. In più, ci sono un bel giardino di rose e alcune sculture di arte pubblica.

Venite qui per rilassarvi e contemplare il panorama, che è davvero straordinario visto che il parco affaccia sulla spiaggia e sull’oceano.

Centro di Santa Monica

Come spesso accade nelle città americane, il centro non è tanto la zona storica, quanto quella di uffici, ristoranti e negozi. Santa Monica non fa eccezione, ed in quello che possiamo definire “centro” troviamo soprattutto le vie dello shopping.

La più frequentata è la 3rd Street Promenade, una strada pedonale con locali e negozi delle grandi marche. Le aiuole fiorite che dividono in due la strada sono dei veri giardini, popolati da simpatiche statue/fontane a forma di dinosauro. In fondo alla strada si trova il Santa Monica Place, un gigantesco centro commerciale.

Lungo la Main Street potete invece fare una digressione culturale al California Heritage Museum, sito in un edificio storico del 1894. E’ aperto dal mercoledì alla domenica, più il martedì sera in concomitanza con la serata dei Food Truck. Le sue mostre promuovono la diversità culturale delle diverse popolazioni che abitano la California.

Poco più avanti, vi consiglio una capatina da JAdis, un negozio molto particolare. E’ una via di mezzo tra un museo e un negozio di antiquariato, che noleggia anche oggetti per l’industria cinematografica.

Dove mangiare

La scelta di ristornati a Santa Monica è sterminata e per tutti i gusti, dal fast food al ristorante stellato.

Sul Pier, vi consiglio Bubba Gump, il ristorante di cucina del sud ispirato a Forrest Gump. Oltre ad assaggiare gamberetti, gumbo e mac ‘n cheese, potrete anche acquistare qualche souvenir del film capolavoro di Robert Zemeckis.

Presso il Santa Monica Place troviamo Cheesecake Factory, una delle mie catene preferite quando sono negli USA. Il menù è ampissimo, ma ovviamente dovete assaggiare una delle loro favolose cheesecake. La più golosa? Per me, la Chocolate Hazelnut Crunch, con nocciole e ricoperta di Nutella®. Gustatela senza pensare troppo alle calorie!


Vuoi saperne di più?

Se hai ancora dubbi e curiosità, scrivimi o lascia un commento qui sotto, e sarò felice di risponderti il prima possibile!

Questo post è stato utile? Vota!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo!

Siamo contenti che il post sia stato utile!

seguici sulla pagina Facebook!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

Lascia un commento