Cosa vedere a Key West, storia e divertimento nella Conch Republic

You are currently viewing Cosa vedere a Key West, storia e divertimento nella Conch Republic
  • Categoria dell'articolo:Florida
  • Ultima modifica dell'articolo:28 Giugno 2021
  • Tempo di lettura:16 mins read
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
Condividi:
0
(0)

La più occidentale dell’arcipelago, Key West è una meta imprescindibile di qualsiasi itinerario in Florida. Famosa per la vita notturna e l’atmosfera anticonformista, quest’isola tropicale è però anche ricchissima di attrazioni culturali.

Legata ad importanti figure come Ernest Hemingway e il Presidente Truman, Key West ha davvero tanto da offrire oltre a bar e ristoranti. Vi troverete edifici storici, fortificazioni, spiagge di sabbia bianca, e potrete ammirare dei tramonti fantastici.

Siete curiosi? Scopriamo cosa vedere a Key West!

cosa vedere a Key West, Mallory Square

Cenni storici

I primi residenti di Key West erano prevalentemente immigrati delle Bahamas, indicati come conchs. Questo termine è poi diventato di uso comune per indicare gli abitanti dell’isola, il cui epiteto è infatti conch republic.

Il primo europeo a mettervi piede fu Juan Ponce de León nel 1521, quando la Florida era una colonia spagnola. Il condottiero fondò un villaggio chiamato Cayo Hueso, termine spagnolo che significa “isola di ossa”, per la presenza dei numerosi scheletri dei primi abitanti indigeni.

L’isola passò più volte dalle mani spagnole a quelle inglesi e viceversa, fino alla cessione agli Stati Uniti nel 1821 e, data la sua posizione strategica, ha sempre rivestito un importante ruolo militare.

Durante la Guerra Civile, Key West divenne una specie di enclave unionista nella Florida confederata, Qui fu insediato il quartier generale del blocco navale nel Golfo, durante il quale furono catturate quasi 200 navi confederate. Successivamente, divenne sede della Flotta Atlantica e della prima stazione aeronautica. Nel corso della Guerra Fredda fu il centro di addestramento per numerosi marinai americani e alleati, e la base di controllo delle attività sottomarine nell’area, con particolare attenzione a Cuba.

Dagli anni ’80 in poi, grazie al suo clima e alla costruzione della Overseas Highway, Key West si è imposta come destinazione turistica, vedendo nascere di musei, tour guidati, crociere e attività di intrattenimento.

Quando andare

Key West e la Florida hanno un clima tropicale, in cui le stagioni non si differenziano tanto per le temperature, quanto per la quantità di precipitazioni:

  • La stagione secca va indicativamente da Novembre a Marzo. Le precipitazioni sono poche, e le temperature si aggirano attorno ai 20°-25°.
  • La stagione umida va da marzo a ottobre, con caldo afoso e frequenti temporali pomeridiani, intensi ma di breve durata. Tra fine agosto e inizio ottobre, possono verificarsi gli uragani, che si formano nell’Atlantico e spesso si abbattono su queste coste.

Il periodo migliore per visitare Key West è quindi da novembre a maggio. Marzo corrisponde all’altissima stagione, per via dello spiring break, le vacanze primaverili delle scuole americane In questo periodo, frotte di studenti si riversano nelle località balneari a fare baldoria, e i prezzi salgono alle stelle.

La Florida si trova sull’Eastern Time Zona, 6 ore indietro rispetto all’Italia.

Come arrivare e come muoversi

Key West si trova a poco più di 250 km da Miami, raggiungibile in auto con un viaggio di circa 3 ore e mezzo. Imboccate la US-1 N, e seguitela fino ad arrivare a destinazione.

La US1, meglio nota come Overseas Highway, è tra le strade panoramiche più belle degli Stati Uniti. Attraversa tutte le Isole Keys, collegandole con lunghissimi ponti che vi daranno la sensazione di volare sull’acqua, circondati dall’oceano e da atolli corallini. Le Isole Keys sono inoltre dei veri gioiellini, pieni di spiagge e parchi naturali sa scoprire. Farete molte soste, considerate quindi di impiegare tutta la giornata per arrivare.

Una volta giunti a destinazione, qual è il modo migliore per spostarsi? Avete a disposizione diverse alternative:

  • il comodissimo bus gratuito Duval Loop, pensato appositamente per i turisti, che tocca tutte le principali cose da vedere a Key West. Ci sono corse ogni 20-30 minuti dalle 8.00 alle 20.00, tutti i giorni tranne Natale, Capodanno e il Ringraziamento, .
  • in bici, noleggiandola presso uno di questi negozi. Un’esperienza molto divertente, che vi consentirà maggiore indipendenza rispetto al bus, anche se ovviamente è più costosa. Il noleggio costa18-25$ al giorno a seconda del mezzo, eventuali accessori esclusi. Alcuni hotel comprendono il noleggio bici nella tariffa della camera, quindi magari informatevi prima presso la vostra struttura.
  • Se avete scelto un hotel in centro, in realtà potete anche girare a piedi. Key West è piatta e relativamente piccola se siete buoni camminatori non avete problemi. Opzione da scartare quando ci sono 40 gradi.

Quanto tempo dedicare

Le cose da vedere a Key West sono davvero tante. In più, vorrete passare un po’ di tempo in spiaggia, e magari aggiungere un’escursione in barca.

Consiglio quindi un soggiorno di almeno 2 notti, 3 se prevedete un’escursione.

Potete anche aggiungere una notte su un’altra delle Keys, così da avere più tempo a disposizione per visitare l’arcipelago. In questo caso, consiglio Islamorada, una delle isole più belle.

Key West, cosa vedere in centro

Duval Street

Cominciamo dalla via principale, Duval Street. Attraversa tutta Key West, dal Southernmost Point fino a Mallory Square, ed è piena di edifici storici da vedere. Coloratissime, in stile coloniale, e circondate da rigogliosi giardini tropicali, le case di Duval Street hanno tutte una storia da raccontare. Anzi, avendo ospitato scrittori, presidenti ed imprenditori, possiamo dire che questi edifici hanno fatto la storia, di Key West e della Florida:

  • Speakeasy Inn, la casa del produttore di sigari e rum Raul Vasquez. Oggi è un piccolo hotel, la cui lobby ospita un rum bar aperto a tutti.
  • The Strand, teatro degli anni ’20 con una gigantesca insegna al neon. Oggi è un supermercato della catena Walgreens.
  • San Carlos Institute, fondato nel 1871 da esiliati cubani e considerato la culla del movimento indipendentista cubano. Il suo museo è aperto tutti i giorni dalle 12.00 alle 17.00.
  • Oldest House & Garden Museum è l’abitazione più antica di Key West, costruita nel 1829 da Richard Cussan. All’interno potrete vedere arredi originali, ritratti di famiglia, modellini di navi e documenti che raccontano la storia di Key West.
  • Key West Woman’s Club, una splendida casa del 1892 arredata in stile coloniale tropicale.
  • Fogarty Mansion, la casa di Joseph Fogarty, sindaco di Key West. Fu costruita nel 1887, e tra i suoi ospiti vi furono i due presidenti americani William Taft e Grover Cleveland.
  • Curry Mansion, hotel e casa storica del 1869 visitabile gratuitamente. Era di proprietà del milionario William Curry, e contiene un pianoforte di Henry James, e un lampadario realizzato da Frank Llyoyd Wright.

Duval Street è anche l’epicentro della movida e dello shopping di Key West, ed è tutta un susseguirsi di bar, ristoranti e negozietti di artigianato. Alcuni bar, come lo Sloppy Joe’s, sono così famosi da essere annoverati tra le prime cose da vedere a Key West, alla pari dei musei.

Fate una piccola deviazione su Rose Lane per visitare, anche se solo da fuori, Casa Antigua. In questo hotel, Realizzato nel 1919 con mattoni prelevati da Fort Zachary, e studiato per resistere agli uragani, Hemingway scrisse Addio alle Armi.

Mallory Square

Continuazione ideale di Duval Street, Mallory Square è una piazza pedonale famosa famosa perché locali e turisti vi si riuniscono per ammirare il tramonto. La piazza dà infatti direttamente sul Golfo del Messico, e ogni sera potrete ammirare il sole che sembra affondare dietro un isolotto, in un tripudio di colori. Godetevi lo spettacolo dalla terrazza panoramica di uno dei tanti bar, magari sorseggiando un buon margarita.

Sempre in occasione di quella che si chiama Sunset Celebration, la piazza si riempie di artisti di strada, bancarelle di street food e di artigianato.

Ma Mallory Square ha anche ricoperto un ruolo importante nella storia e nello sviluppo commerciale di Key West. Qui c’era infatti la casa d’aste per lo smercio dei relitti recuperati in mare dai cosiddetti wreckers.

A tal proposito, potrete visitare diverse attrazioni:

  • Historic Memorial Sculpture Garden, una sorta di Hall of Fame contenente busti in bronzo dei personaggi più importanti di Key West, tra i quali alche alcuni wreckers.
  • Shipwreck Museum, che in realtà è più un parco divertimenti, con spettacoli, attori in costume e rappresentazioni storiche. Tuttavia, ha una torre d’osservazione da cui si gode un panorama eccezionale, ed espone alcuni cimeli recuperati dalla nave Isaac Allerton. Il tesoro, scoperto nel 1985, si è rivelato uno dei più ricchi della storia. Il costo di ingresso è 16,11$ per gli adulti, 9,66$ per bambini tra 4 e 12 anni, e 13,96$ per i senior sopra i 62 anni.
  • Mel Fisher Maritime Museum, che mette in mostra i bottini ritrovati durante varie spedizioni nel Mare dei Caraibi.

Historic Seaport

Il porto storico di Key West è perfetto per passeggiate ammirando le innumerevoli barche, yacht e pescherecci ancorati qui. E’ anche un’ottima zona dove fermarsi a cena, facendo però attenzione a non incappare in qualche trappola per turisti.

In passato, qui si svolgeva lo smercio delle tartarughe marine, catturate nei Caraibi e poi rivendute a Key West per ricavarne una raffinata zuppa. Il business terminò nel 1971, quando le tartarughe furono dichiarate specie protetta. Dove una volta si trovavano i recinti, oggi sorge un museo a tema, il Turtle Museum.

Southernmost Point

Spostiamoci all’estremità opposta di key West per vedere un’attrazione alquanto singolare. All’incrocio tra Whitehead Street e South Street troviamo Southernmost Point, una grossa boa colorata che indica il punto più a sud degli Stati Uniti continentali, ad appena 144 km dalle coste cubane.

In realtà, queste definizione presenta un’incongruenza, perché in realtà l’area di Fort Zachary è più a sud. Se poi volete visitare il punto più meridionale degli USA in assoluto, dovrete andare a Big Island, alle Hawaii.

In ogni caso, questo angolo di Key West è ormai universalmente noto come il putno più a sud degli USA, e per farvi una foto con la boa dovrete fare un bel po’ di fila. Nei pressi c’è anche la casa più a sud degli Stati Uniti, Casa Cayo Hueso, che è anche un hotel e museo.

cosa vedere a Key West, Southernmost Point

Casa di Ernest Hemingway

Lo scrittore Ernest Hemingway visse nella villa di Olivia Street tra il 1931 e il 1939, con la moglie e il suo amato gatto polidattile (con 6 dita) Snowball, i cui numerosi discendenti popolando la casa ancora oggi.

La villa, in stile coloniale spagnolo, risale al 1851, e conserva documenti, arredo originale, trofei di caccia e souvenir dei viaggi in Europa. Particolarmente interessante lo studio, nel quale Hemingway scrisse diversi capolavori, tra cui Le Nevi del Kilimangiaro e Avere e Non Avere, ambientato proprio a Key West.

Una delle caratteristiche più peculiari della villa è la piscina interrata, un vero lusso negli anni ’30 e costata ben 20.000€ dell’epoca. Una spesa della quale Hemingway si lamentava sempre, dandone la colpa alla moglie. Secondo un celebre aneddoto, lo scrittore avrebbe gettato a terra un centesimo durante i lavori, esclamando “Pauline, hai speso tutti i miei soldi fino all’ultimo centesimo, prenditi anche questo!“. Che sia verità o leggenda, sta di fatto che nel pavimento della piscina è effettivamente incastrata una moneta da un cent.

La vera attrazione della casa sono però gli oltre 60 gatti, che si intrufolano dappertutto, in particolare sui divani e sul letto. Alcuni si lasciano accarezzare, altri sono più diffidenti, e molti di loro hanno 6 dita sulle zampe anteriori, un tratto che li rende buffissimi. Ovviamente non poteva mancare un piccolo cimitero dedicato ai felini, ognuno con il proprio nome inciso sulla lapide.

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00. L’ingresso costa 16$ intero e 6$ ridotto, ed include un tour guidato di 20-30 minuti.

Key West Lighthouse1

Di fronte alla casa di Hemingway, il faro di Key West risale al 1823, ma fu distrutto più volte da tornado e uragani. Quello che vediamo oggi è una ricostruzione fedele, che ospita un piccolo museo dedicato al faro e alla vita dei suoi guardiani. Salite gli 88 gradini per avere un colpo d’occhio eccezionale su Key West.

I faro è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 16.00. L’ingresso costa 17$ per gli adulti e 8$ per ragazzi tra 7 e 18 anni.

Harry Truman Little White House

Il 33mo Presidente degli Stati Uniti, Harry S. Truman, elesse Key West a luogo di residenza invernale, scegliendo una bella villa storica, già usata come quartier generale della stazione navale.

Truman vi passò ben 175 giorni, tra il 1946 e il 1952, su consiglio del medico, ma molti presidenti la scelsero come luogo di riposo e villeggiatura: tra questi Eisenhower, Kennedy e Clinton. E’ stata inoltre la sede dei trattati di pace del 2011 tra USA e Azerbaijan.

Nel 1991 è stata convertita in museo, dove potrete vedere gli spazi in cui Truman visse e lavorò, oggetti personali, fotografie e documenti.

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 16.30. Il tour guidato costa 22,52$ per gli adulti, e 10,75$ per bambini tra 4 e 12 anni. Si applicano degli sconti prenotando online.

Key West Butterfly & Nature Conservatory

In questo autentico paradiso potrete ammirare centinaia di coloratissime farfalle e uccelli esotici, che svolazzano allegramente in un ambiente a clima controllato, arricchito da piante tropicali e cascate scintillanti.

Il centro è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00. L’ingresso costa 15$ per gli adulti e 11$ per bambini tra 4 e 12 anni, e comprende in filmato di circa 15 minuti su tutte le specie animali e vegetali che vedrete.

Key West, cosa vedere fuori dal centro

Fort Zachary Taylor Historic State Park

All’estremità occidentale di Key West, Fort Zachary è una fortificazione eretta nel 1845, sul sito dove già sorgeva un piccolo presidio per fronteggiare gli attacchi dei pirati. Ebbe un ruolo cruciale nella Guerra Civile, con il già citato blocco navale, e rimase in attività fino al 1947.

E’ possibile salire sulle sue possenti mura, e ammirare cannoni, boccaporti, e la più grande collezione al mondo di reperti della Guerra Civile.

Ma Fort Zachary è molto di più. E’ infatti circondato da un ampio parco, rifugio di numerose specie di uccelli migratori, e affaccia sulla Fort Zachary Beach, una delle spiagge più belle di Key West. E’ quindi il luogo adatto non solo per gli appassionati di storia, ma anche per rilassarsi e scattare meravigliose foto panoramiche.

Il parco è aperto tutti i giorni dalle 8.00 al tramonto. L’ingresso costa 4$ per le automobili, e 2,50$ per pedoni e ciclisti.

Cimitero di Key West

Sembra strano inserire un cimitero tra le cose da vedere, ma quello di Key West è davvero particolare.

Sorge sul punto più alto dell’isola, e risale al 1847. Costruito dopo che un violento uragano distrusse quello precedente, rispecchia i canoni estetici del Rural Cemetery Movement, che prevedeva la realizzazione di un ambiente che fosse più simile a un parco che a un cimitero. Ma Il cimitero di Key West è famoso soprattutto per le scritte spiritose incise sulle lapidi, per esempio:

  • Told you I was sick (te l’avevo detto che non stavo bene), sulla tomba di B.P Roberts.
  • Just resting my eyes (sto solo riposando gli occhi), su quella di Gloria Russel.
  • At least I know where he’s sleeping tonight (almeno so dove dormirà stanotte).

Spiagge di Key West

In realtà, Key West non è il miglior post della Florida per la vita di mare, sono molto meglio la Costa del Golfo o il Panhandle, la regione settentrionale. Tuttavia, già che siete qui, vale la pena esplorare queste spiagge:

  • Smathers Beach, la più lunga e probabilmente più bella di dell’Isola. Regala autentiche atmosfere caraibiche grazie alle alte palme da cocco e alla fine sabbia bianca.
  • Higgs Beach, con un bel molo e acque calme e cristallina.
  • South Beach, nei pressi del Southernmost Point.
  • Fort Zachary Beach, di cui abbiamo già parlato, con vista mozzafiato sul forte e un mare perfetto per fare snorkeling.

Escursioni giornaliere da Key West

Crociere e Snorkeling

A Key West ci sono molte società offrono escursioni in mare di ogni genere: snorkeling nella barriera corallina, kayak tra le mangrovie, per osservare i delfini, o tutto insieme. Le possibilità sono davvero tante, dalle gite di un paio d’ore alle escursioni di uno o più giorni, chiedete all’Ufficio del Turismo quando sarete lì.

Tutte queste esperienze, per quanto uniche, sono piuttosto costose. Per questo motivo, vi consiglio di organizzarvi all’ultimo, dopo aver verificato le previsioni del tempo. Sarebbe una bella scocciatura spendere tutti questi soldi, e trovare pioggia (vale anche per Dry Tortugas, nel prossimo paragrafo).

Noi ci siamo trovati benissimo con Danger Charters, con cui abbiamo fatto un’escursione di un giorno in barca a vela completa di snorkeling, kayak, pranzo e aperitivo a bordo.

cosa vedere a Key West, escursioni in barca

Dry Tortugas

Il Dry Tortugas National Park è un isolotto fortificato nel mezzo del Golfo del Messico, a 110 km da Key West.

La posizione isolata e l’istituzione dell’area protetta ne fanno un vero paradiso naturale, dove fare snorkeling lungo la barriera corallina, osservare la fauna e rilassarsi in spiaggia. L’ottocentesco Fort Jefferson domina tutta l’isola, in netto contrasto con l’ambiente altrimenti incontaminato di Garden Key.

Questa gita spettacolare vi porterà via tutta la giornata e, se devo essere onesta, non è proprio economica. Ci sono solo due modi per arrivare sull’isola, sempre con un tour organizzato:

  • via nave, con lo Yankee Freedom III. Considerando il tragitto di poco più di 2 ore a tratta, potrete passare su Dry Tortugas circa 4 ore, partendo la mattina e rientrando nel tardo pomeriggio. Il costo è 190$ per gli adulti e 135$ per bambini tra 4 e 16 anni.
  • In idrovolante, con la società Seaplane Charters. In questo modo, il tragitto si riduce a 40 minuti a tratta, ma il costo sale vertiginosamente. L’escursione di mezza giornata costa infatti 361$, la giornata intera 634$.

L’ingresso al parco costerà poi 10$ a testa ma, essendo un parco nazionale del circuito NPS, se l’avete potrete usare la tessera annuale dei parchi America The Beautiful.

Dove mangiare a Key West

A Key West troverete qualsiasi tipo di cucina, per tutte le tasche. Tuttavia, ci sono alcuni posti particolarmemte simbolici, che secondo me non dovreste perdervi. Ecco i miei consigli per mangiare a Key West:

  • Sloppy Joe, il bar-ristorante frequentato da Ernest Hemingway, una vera istituzione. Serve, tra gli altri, il classico cuban sandwich e il panino sloppy joe, una specie di hamburger con carne trita, salsa al pomodoro, cipolle e peperoni. E’ anche un locale notturno, con musica dal vivo e l’annuale gara Papa Look-Alike contest, in cui si elegge l’uomo più somigliante al famoso scrittore.
  • Margaritaville, la catena di ristoranti del cantante Jimmy Buffet. Servono hamburger, cucina messicana e piatti del sud, in un ambiente tropicale che riflette perfettamente la personalità di Key West. E chi può dirlo, magari Jimmy Buffet passerà a fare un saluto proprio nella vostra serata!
  • Blue Heaven, locale storico molto particolare, perché si trova in un ex bordello e sede di incontri di box clandestini. Serve piatti di carne e pesce, e una Key Lime Pie guarnita da un’altissima montagna di meringa.
  • El Siboney, un ristorante di autentica cucina cubana, dove mangiare ottima carne condita con riso e plantani fritti.
  • Kermit’s Key Lime Shoppe, negozio di prodotti a base lime, come gelati, granite, e naturalmente una favolosa Key Lime Pie, la torta simbolo di Key West e della Florida.

Scopri tutti i piatti tipici della Florida!

Divertimento e vita notturna

Key West si difende molto bene quanto a vita notturna. I locali sono tantissimi ma, come per i ristoranti, anche qui abbiamo dei posti che sono storici ed irrinunciabili. Vediamo quali sono:

  • Capt Tony’s Saloon, il bar più antico di Key West, con le pareti e il soffitto interamente ricoperti da banconote da un dollaro, targhe automobilistiche e reggiseni. Questo edificio del 1851 era in realtà la sede originale dello Sloppy Joe, che si spostò nel 1938 a causa dell’aumento dell’affitto. L’attuale proprietà risale al 1958, e mantiene ancora oggi l’aspetto da bar clandestino del proibizionismo.
  • Smallest Bar in Key West, un bugigattolo con un piccolo bancone ed appena 3 sgabelli.
  • Green Parrot Bar, storico locale musicale con musica dal vivo quasi tutte le sere. Custodisce anche una discreta collezione di chitarre, alcune firmate da artisti famosi.

Vuoi saperne di più?

Se hai ancora dubbi e curiosità, scrivimi o lascia un commento qui sotto, e sarò felice di risponderti il prima possibile!

Questo post è stato utile? Vota!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo!

Siamo contenti che il post sia stato utile!

seguici sulla pagina Facebook!

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?

Lascia un commento