Ricetta dei muffin ai mirtilli

Ricetta dei muffin ai mirtilli
  • Post category:Lifestyle
  • Ultima modifica dell'articolo:14 Marzo 2021
  • Tempo di lettura:3 mins read
  • Post comments:6 commenti
5
(1)

Che buoni i muffin! Un grande classico delle colazioni americane, sono soffici e fragranti, e si possono preparare in mille modi diversi.

Hanno pochi ingredienti, che troverete senza difficoltà, ed in più sono semplici e veloci da preparare. Per questa ricetta, vi propongo la più classica delle versioni: i muffin ai mirtilli.

La ragione per cui li vedete così scuri, è che li ho arricchito con un topping di zucchero di canna e cannella.

ricetta dei muffin ai mirtilli

Ingredienti

Per 10-12 muffin a seconda del vostro stampo.

  • 220 grammi di farina
  • 1/2 bustina di lievito
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 115 grammi di burro
  • 100 grammi di zucchero bianco
  • 50 grammi di zucchero di canna (più un po’ per il topping)
  • 2 uova
  • 125 grammi di yogurt
  • 60 ml di latte
  • 125 grammi di mirtilli
  • cannella q.b. (per il topping)
  • estratto di vaniglia q.b.
ricetta dei muffin ai mirtilli, ingredienti

Procedimento

Scaldate il forno a 220 gradi.

Lavate e tamponate i mirtilli, in modo che non siano troppo bagnati.

Mescolate insieme farina, lievito e zucchero, e tenete da parte.

In un’altra ciotola, sbattete il buro morbido con i due zuccheri fino a formare una crema liscia. Aggiungete un uovo alla volta, avendo cura di unire il secondo solo dopo aver amalgamato il primo. Unite quindi yogurt e latte, mescolando.

Incorporate ora gli ingredienti secchi, mescolando giusto il tempo di farli avere un composto denso.

Infine, aggiungete i mirtilli e distribuiteli uniformemente nell’impasto.

Distribuite il composto negli stampini, e cospargete con lo zucchero di canna rimanente e la cannella, faranno una bella crosticina croccante e profumata.

Informate per 5 minuti, poi abbassate a 180 gradi per altri 20 minuti. Questo procedimento farà sì che i muffin si alzino subito, per poi cuocere uniformemente all’interno. Fate sempre la prova stecchino prima di toglierli.

Altri consigli

Il trucco per ottenere dei muffin soffici è non lavorare troppo l’impasto. Quando unite gli ingredienti secchi a quelli umidi, limitatevi ad amalgamarli appena.

La ricetta dei muffin si presta a molteplici varianti. Potete aggiungere frutta secca a vostro piacimento, naturalmente sempre mantenendo inalterate le proporzioni. Provateli con banana e cioccolato, pere e noci, lamponi e mandorle… sperimentate! A seconda di quello che ci mettete, potete anche aggiungere qualche spezia, come la noce moscata, magari con un muffin alle mele o alla zucca!

I muffin si conservano 3-5 giorni in un contenitore ermetico, ma questo non vale se ci avete messo della frutta. Per via dell’umidità, potrebbero sviluppare muffe anche prima, considerate quindi 2-3 giorni al massimo. Se e ne avete fatti molti, metteteli in freezer, in buste di plastica chiuse. Per scongelarli velocemente, potete anche usare il microonde.

Provate anche il mio plumcake alle banane e noci!

Vuoi saperne di più?

Se hai ancora dubbi e curiosità, scrivimi o lascia un commento qui sotto, e sarò felice di risponderti il prima possibile!

Questo post è stato utile? Vota!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo!

Siamo contenti che il post sia stato utile!

seguici sulla pagina Facebook!

Questo articolo ha 6 commenti.

  1. Alessandra

    Bella questa ricetta… mi piacciono i muffins e anche per mio marito sono pratici da portare al lavoro come spuntino. Proverò questa ricetta. Hai fatto bene a ricordare che i dolci con all’interno la frutta si rovinano prima… meglio congelarli come hai proposto tu!

    1. Valeria

      Ciao Alessandra, sì la frutta crea umidità, quindi vanno a male più in fretta. Io li congelo e poi li passo nel microonde, anche se di solito ne restano ben pochi!

  2. Ilenia

    Mi piacciono molto i muffin, in particolare quelli ai mirtilli perché hanno una morbidezza ed un gusto molto piacevole; voglio provare la tua ricetta prossimamente. Dovrò solo sostituire il burro con uno senza lattosio e il gioco è fatto

    1. Valeria

      penso che non cambi nulla, l’importante è usare burro e non olio di semi, altrimenti poi cambiano le proporzioni anche degli altri ingredienti. Una volta avevo provato a farli con l’olio, ma non ricordo più la ricetta.

  3. elisabetta

    Buonissimi! Li mangiavo sempre a colazione quando ero a New York! Proverò volentieri la tua ricetta! 🙂

    1. Valeria

      io non riesco a farli venire giganti come quelli americani, ma almeno questa ricetta dà dei dolcetti belli soffici

Lascia un commento