Dead Horse Point State Park, panorama da film nello Utah

Dead Horse Point State Park, panorama da film nello Utah

0
(0)

Come si fa a scegliere il punto panoramico più bello dello Utah? Le meraviglie naturali dello stato dei mormoni sono troppe per essere elencate in un solo post, e tutte così incredibili, che scegliere il la migliore è impossibile.

Dagli spazi sconfinati di Muley Point e Canyonlands, agli archi naturali di Arches National Park, fino alle guglie rosa e arancioni del Bryce Canyon, non è un caso lo Utah sia stato preferito di tanti.

Vicino a Canyonlands, e non distante da Moab, c’è un parco statale che occupa sicuramente le prime posizioni della classifica. E’ Dead Horse Point State Park, un luogo dal nome suggestivo con panorami così incantevoli, da essere scelto anche da Hollywood per diversi film.

Una tappa irrinunciabile per il vostro tour nel Grand Circle, l’itinerario tra i parchi naturali più stupefacenti d’America. Scopriamolo insieme!

Come Arrivare

Vi consiglio di pernottare a Moab, e visitare Dead Horse Point State Park lo stesso giorno di Canyonlands, perché sono molto vicini.

Da Moab prendete la US-191 verso nord, e svoltate a sinistra al bivio con la UT-313. Continuate per 23 km, fino ad arrivare a un altro bivio. Andando dritto, arriverete proprio a Canyonlands. Svoltate invece a sinistra e andate avanti ancora 12 km per arrivare a Dead Horse Point.

Come vedete, la strada è semplicissima, anche perché ce n’è solo una!

Quando andare

Come gli altri parchi attorno a Moab, anche questo si trova nel Colorado Plateau, con un clima desertico, estremamente caldo in estate. Da notare che siamo ad un’altitudine di 1800 metri, quindi in inverno fa freddo, anche se le nevicate sono sporadiche.

La maggior parte di voi visiterà Dead Horse Point in estate. Va benissimo, ma fate attenzione alle temperature elevate. Portate tanta acqua e copritevi sempre la testa.

Il parco volge a sud, quindi sia al mattino sia al pomeriggio avrete il sole laterale. Il mio consiglio è di visitare con calma Canyonlands, e poi venire qui un’oretta prima del tramonto, per fare almeno un giro nel parco prima che faccia buio.

Ricordate anche che siete a 53 km da Moab, su strade scarsamente illuminate. Se venite per il tramonto, cercate di andare via subito dopo, per guidare il più possibile con la luce.

Info Pratiche

Importantissimo sapere che Dead Horse Point è un parco statale dello Utah, e non un parco nazionale. Questo significa che non potrete utilizzare il pass annuale America The Beautiful. I parchi statali sono gestiti dai singoli stati, e non a livello federale, dovrete quindi pagare l’ingresso a parte.

Tariffa giornaliera: 20$ per automobile fino a 8 persone, 10$ moto, 4$ bici e pedoni.

Parcheggio del Dead Horse Point

Il parco è aperto tutti i giorni dalle 6 alle 22, l’ufficio turistco dalle 9 alle 17, con chiusure il Ringraziamento, 25/12 e 1/1.

Non sono presenti servizi di nessun genere, solo il campeggio e le aree pic-nic. Benzina, acqua e cibo devono essere acquistati a Moab. Accertatevi di avere tutto prima di partire.

Cosa fare a Dead Horse Point State Park

Dead Horse Point Overlook e vasche di potassio

La maggior parte dei visitatori viene qui per il famoso punto panoramico sul fiume Colorado e sul canyon.

Arrivati al parco, seguite la strada fino ad arrivare all’ampio parcheggio in fondo. Lasciate l’auto ed avviatevi verso la terrazza panoramica.

Non importa quanti altri canyon, quante altre anse naturali abbiate visto, la visuale davanti a voi vi toglierà il fiato. Il Colorado scorre sul fondo della vallata, con una scenografica ansa a ferro di cavallo. Nel suo corso crea profondi canyon, isolette e curiose formazioni rocciose di colore rosso fuoco.

Dead Horse Point State Park
Dead Horse Point State Park

Proseguendo verso sinistra si vedono le vasche di potassio della Texas Gulf Potash Pond. Con il loro azzurro inteso, creano un contrasto straordinario con le rocce rosse circostanti.

Dead Horse Point State Park, le vasche di potassio

Un panorama che si starebbe ad ammirare per ore.

Altre attività

Ora, per quanto bello il viewpoint, sarebbe un peccato pagare 20$ di ingresso per fare qualche fotografia.

Vediamo allora quali altre attività si possono fare a Dead Horse Point State Park.

Dead Horse Point State Park, mappa dei trail
  • Trekking. La brochure del parco parla di diversi trail (sentieri), ma in realtà il percorso è solo uno, che segue tutto il bordo del canyon dall’ufficio turistico fino a Dead Horse Point, tornando sull’altra sponda. Il percorso completo è lungo 8 km, con un dislivello complessivo di 277 metri. Potete percorrerlo per intero, oppure farne solo alcune parti. Tenete presente che le visuali più belle restano quelle sul Colorado e sullevasche di potassio.
  • Bici e Mountain Bike. Le biciclette possono andare sulla strada, ma non sui sentieri di trekking. In mountain bike è possibile percorere i percorsi dell’Intrepid Trail System. Si tratta di otto diversi tragitti, di varie difficoltà, per un totale di 27 km. Scegliete in base alla vostra preparazione.

Sia per il trekking sia per la bici, non dimenticate mai di portare cibo e acqua a sufficienza, e coprire la testa. Il clima desertico è molto secco, e ci si disidrata senza neanche accorgersene.

  • Programma “Dark Sky”. Dal 2016, il parco fa parte del programma dark sky, cielo scuro, che unisce le zone con la migliore visibilità sul cielo notturno. Poiché il parco chiude normalmente alle 22, dovrete partecipare a degli eventi speciali con i ranger, controllate il calendario sul sito.

Curiosità

Dead Horse Point State Park ha un nome evocativo, che ci fa subito pensare al Far West, con indiani e sceriffi a cavallo e sparatorie davanti al saloon.

Questo nome, purtroppo, viene però da una storia molto triste. O forse è solo una leggenda, come spero io. Pare infatti che questo punto venisse usato dai cowboy per raccogliere in un corral (recinto per animali) i cavalli mustang che abitavano l’altopano. Una volta recintati gli animali, sceglievano quelli che volevano tenere, lasciano gli altri nel recinto a picco sul canyon, a morire di stenti.

E’ scontato che un posto così selvaggiamente bello abbia ispirato numerosi registi di Hollywood. La lista dei film con scene girate qui è lunga, per esempio i recenti John Carter e Mission Impossibile II. Ma il più famoso film ambientato a Dead Horse Point è Thelma e Louise, del 1990. Anche se le protagoniste dicono di essere al Grand Canyon, in realtà il punto in cui terminano la loro folle corsa è proprio qui, qualche metro sotto la piattaforma panoramica.

Volete altre informazioni? Contattatemi e iscrivetevi alla newsletter per gli aggiornamenti mensili!

Questo post è stato utile? Vota!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo!

Siamo contenti che il post sia stato utile!

seguici sulla pagina Facebook!

Lascia un commento