Arches National Park, cosa vedere nel parco degli archi naturali

Arches National Park, cosa vedere nel parco degli archi naturali

0
(0)

Lo Utah è tra gli stati più affascinanti degli USA. E’ così pieno di meraviglie naturali, che meriterebbe da solo una vacanza di almeno due settimane. Le sue caratteristiche terre rosse e le particolari formazioni rocciose vi lasceranno a bocca aperta.

Basta pensare che qui si trovano il Bryce Canyon e lo Zion National Park, due tra i parchi più visitati degli Stati Uniti, oltre a numerosissimi parchi minori e statali.

Nello Utah sud-orientale c’è una zona ancora più particolare, unica al mondo per la sua conformazione. Arches National Park è l’area con la maggiore concentrazione di archi naturali al mondo. Pensate che, in appena 310 km quadrati, troviamo ben 2000 archi!

Se state pianificando un viaggio nei parchi naturali, non potete farvi scappare questa meraviglia.

Scopriamo cosa vedere a Arches National Park


Perché ci sono così tanti archi?

Senza millantare conoscenze geologiche ce non ho, cercherò di spiegarvi in soldoni cosa rende questa zona unica al mondo. (Nella brochure del parco troverete una spiegazione più esaustiva)

Le rocce di questa zona sono di arenaria, un minerale molto poroso. I sali contenuti in queste rocce tendono a salire in superficie, creando delle spaccature parallele. La pioggia si inserisce in queste crepe, erodendole fino a creare delle “fette” di roccia. La giusta quantità di pioggia e vento fa sì che le fette di roccia si svuotino all’interno, creando gli archi.

Sicuramente capirete meglio guardando la foto.


Come arrivare

L’Arches National Park si inserisce perfettamente nel’itinerario detto Grand Circle, che parte e torna da Las Vegas o Los Angeles (se avete più giorni) e attraversa i parchi dell’Arizona e dello Utah.

Se seguite questo itinerario, sarete di stanza a Moab, ed arriverete o dalla Monument Valley, o da Capitol Reef. In entrambi i casi, raggiungere Moab è semplicissimo, perché la strada è solo una, la US-191.

Dalla Monument Valley, prendete la US-163 verso nord fino a Bluff. Da qui dovete prendere la US-191, sempre verso nord, per 100 miglia (160 km).

Da Capitol Reef, imboccate la UT-24 verso est / nordest fino a raggiungere l’autostrada I-70. Proseguite sull’autostrada verso est fino a Crescent Junction, dove dovete uscire e prendere la US-191 verso sud. Il tragitto totale è di 220 km.


Info pratiche

Costi

Il biglietto è valido per una settimana e costa:

  • 30$ per veicolo con massimo 4 passeggeri
  • 25$ per una moto con massimo 2 passeggeri
  • 15$ per pedoni e ciclisti
  • gratuito per ragazzi fino a 15 anni

Arches National Park è parte del circuito NPS, pertanto è valida la tessera dei parchi America The Beautiful. Il pass costa 80$ per un veicolo con 4 passeggeri, e consente di accedere a tutti i siti federali per un anno.

Nel 2020, l’accesso è gratuito in questi giorni: 20 Gennaio, 18 Aprile, 25 Agosto, 26 Settembre, 11 Novembre.

Orari

Il parco è aperto tutti i giorni, 24 ore su 24.

Il Visitor Center è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 16.

Controllate eventuali chiusure della Arches Scenic Drive o dei sentieri di trekking su questa pagina.

Servizi

All’interno di Arches National Park non ci sono servizi, a parte i servizi igienici, le aree picnic e le fontanelle d’acqua al Visitor Center e al campeggio di Devils Garden.

Fate benzina e acquistate i viveri per fare un picnic nella vicina Moab, che quasi sicuramente userete anche per pernottare.

E’ bene scaricare già a casa una copia PDF della brochure informativa, che trovate a questo link. Troverete tutte le informazioni aggiornate con eventuali chiusure o lavori in corso, indicazioni dei sentieri di trekking, la mappa del parco e le attività programmate.


Quando andare

L’inverno è la stagione meno affollata e più economica, ma le temperature sono rigide, tra -1° e +10°. Le nevicate, pur sporadiche che siano, spesso comportano la chiusura dei trail e delle strade.

L’estate è la stagione peggiore per visitare l’Arches National Park. Le temperature massime superano i 40° durante il giorno, costringendo i turisti a rintanarsi al fresco della loro stanza d’albergo nelle ore più calde. Inoltre, questa è la stagione più affollata e costosa.

Come per altri parchi del sud-ovest americano, il periodo migliore sono le mezze stagioni, ovvero Aprile/Maggio e Settembre/Ottobre. Le temperature sono sopportabili, i prezzi calano e così il numero di visitatori.

Noi abbiamo visitato il parco il 20 Settembre 2019, a mio avviso il periodo perfetto.


Quanto tempo dedicare

La Arches Scenic Drive è lunga circa 70 km nella sua interezza, dal Visitor Center e ritorno passando dai principali punti panoramici.

Come potete vedere, quindi, il parco è relativamente compatto.

Mezza giornata è sufficiente per visitare i punti panoramici e fare un paio di sentieri di trekking. Per una visita più approfondita, fermatevi tutto il giorno. Se viaggiate in estate, considerate di tornare in hotel nelle ore più calde.

Arches National Park, cosa vedere in mezza giornata

  • seguite la strada panoramica Arches Scenic Drive fermandovi ai principali punti panoramici: Park Avenue, Courthouse Tower, Balanced Rock, Fiery Furnace (1 ora circa)
  • Percorrete il sentiero per il Delicate Arch (5 km, 2 ore circa)
  • Percorrete il sentiero per il Landscape Arch nella zona Devils Garden (3 km, 1 ora circa)
  • Visitate la Windows Section (1 ora circa)

Arches National Park, cosa vedere in un giorno

Oltre alle attrazioni menzionate sopra, aggiungete queste. Sono soprattutto sentieri di trekking:

  • Nella zona Devils Garden, percorrete il sentiero completo fino al Double O Arch, includendo anche il Tunnel Arch e Pine Tree Arch (7 km, 3 ore)
  • Visitate gli archi “minori”, come il Sandstone Arch, il Broken Arch, e il Tapestry Arch (1 ora)
  • Percorrete il sentiero di Park Avenue, dove vi sembrerà di camminare tra grattacieli di pietra, fino a Courthose Square e ritorno (3 km, 1 ora)

Dove dormire

Moab è a soli 8 km dal parco, ed è la soluzione ottimale per dormire durante la vostra visita di Arches e Canyonlands. Troverete una vasta scelta di hotel, ristoranti, negozi, supermercati, e tutti i servizi per le attività a pagamento (noleggio 4×4, canoe ecc.).

Noi abbiamo dormito tre notti al Days Inn, che consiglio perché ha un buon rapporto qualità-prezzo.

Se preferite il campeggio, all’interno del parco ce n’è uno, nella zona di Devils Garden. E’ aperto tutto l’anno, e potete prenotare la vostra piazzola sul sito ufficiale.


Arches National Park, cosa vedere

Vediamo brevemente, zona per zona, le principali cose da vedere e fare all’interno del parco.

Park Avenue

Il nome di quest’area è ispirato ai grattacieli di New York, perché le pareti di roccia che contornano la valle assomigliano ad alti edifici di pietra.

Potete fermarvi al punto panoramico, o percorrere il sentiero che porta fino a Courthouse Square, con un’ampia visuale sulla vallata e la roccia chiamata The Organ.

Park Avenue Trail: 3 km a/r, dislivello 90 metri, facile

arches national park cosa vedere
Park Avenue

Balanced Rock

Un enorme masso poggiato su una colonna di pietra. Quando vedrete la Balanced Rock, la roccia in equilibrio, non potrete fare a meno di pensare: ma come fa a stare ancora in piedi?

Windows Section

In questa zona del parco ci sono alcuni degli archi più belli. Il percorso è facile, e questo la rende la zona perfetta da visitare in famiglia.

A destra del parcheggio, dopo una breve salita troverete le due Windows, due archi affiancati che sembrano finestre affacciate sulla vallata. Oppure, come le vedo io, una maschera con occhiali e nasone! Dietro di loro c’è il Turret Arch, un arco che si sviluppa in verticale.

Windows Loop Trail: 2 km, dislivello 50 metri, facile

Dall’altra parte del parcheggio c’è il Double Arch, con la sua doppia arcata.

Arches National Park cosa vedere
Windows
arches national park cosa vedere
Double Arch

Delicate Arch

Il Delicate Arch è l’attrazione principale di Arches National Park, lo trovate su tutte le guide e cartoline. Diversamente dagli altri archi, che sono dei “buchi”, o comunque supportati dalle pareti rocciose, il Delicate Arch è autoportante. In altre parole, sta in piedi da solo, come l’Arco di Trionfo a Parigi!

arches national park cosa vedere
Delicate Arch alla fine del trail

Per vederlo da vicino è necessario percorrere un sentiero di trekking piuttosto impegnativo, soprattutto nel pomeriggio quando la temperatura sale. Il momento migliore è il tramonto, quando il sole illumina direttamente l’arco e l’anfiteatro.

In alternativa, andate al Delicate Arch Viewpoint, dove potrete vederlo da una distanza di un miglio circa (1,6 km), ma facendo molta meno fatica.

Delicate Arch Trail: 5 km, dislivello 190 metri, difficoltà media

Delicate Arch viewpoint Trail: 1 km, dislivello 43 metri, facile

Fiery Furnace

Da questo punto panoramico si vede gran parte dell’altopiano e delle La Sal Mountains sullo sfondo. Le rocce che sembrano le fiamme dell’inferno, invece, sono la Fiery Furnace.

Il sentiero è un dedalo di stretti passaggi tra le rocce, nei quali è facile perdersi. Per visitare quest’area è necessario ottenere un permesso al costo di 6$, oppure partecipare ad un’attività guidata dai ranger, al costo di 16$. In entrambi i casi, rivolgetevi al Visitor Center.

Devils Garden

Insieme al Delicate Arch, Devils Garden è la zona più popolare del parco, tra le prime cose da vedere a Arches National Park.

Seguite il sentiero per vedere alcuni archi davvero spettacolari, primo tra tutti il celeberrimo Landscape Arch, un’enorme e sottile arco, largo ben 93 metri.

Gli altri archi vicini sono il Tunnel Arch e il Pine Tree Arch. Quando arrivate al Landscape Arch, decidete se proseguire fino al Double O Arch, passando da altre meraviglie come il Navajo Arch. In questo caso, però, dovrete percorrere il Primitive Trail, un sentiero è più lungo e faticoso.

arches national park cosa vedere
Landscape Arch

Landscape Arch Trail: 3 km, dislivello 80 metri, facile

Double O Arch Trail: 6,3 km, dislivello 200 metri, difficoltà media

Giro completo del Privitive Trail: 12 km, dislivello 325 metri, faticoso

Archi “minori”

E’ un peccato definire questi archi come meno importanti. Sono meno famosi dei loro colleghi, certo, ma possono dare tanta soddisfazione.

I seguenti sono molto semplici da raggiungere, alcuni si vedono addirittura dalla strada. Si trovano nei pressi del Devils Garden, e sono lo Skyline Arch, il Sand Dune Arch, il Broken Arch e il Tapestry Arch.

arches national park cosa vedere
Sand Dune Arch
Broken Arch

Altri, invece, necessitano uno sforzo maggiore e camminate più impegnative. Per esempio il Surprise Arch, nella zona Fiery Furnace. Oppure il Ribbon Arch, il Cove Arch e le Elephant Buttes, nella zona Windows Section.

Sand Dune, Broken Arch e Tapestry Arch: 4,8 km, dislivello 100 metri, difficoltà media

Ribbon Arch Trail: 3,2 km, dislivello 120 metri, difficoltà media

Cove of Caves Trail: 1,8 km, dislivello 80 metri, difficoltà media


Volete altre informazioni? Contattatemi e iscrivetevi alla newsletter per gli aggiornamenti mensili!

Questo post è stato utile? Vota!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo!

Siamo contenti che il post sia stato utile!

seguici sulla pagina Facebook!

Lascia un commento