Grand Canyon North Rim, guida alla visita

Grand Canyon North Rim, guida alla visita

0
(0)

Se state organizzando una visita al Grand Canyon, è molto probabile che vi apprestiate a visitare la sponda sud, ovvero il South Rim. Magari senza neanche averci fatto caso.

Non tutti sanno che il Grand Canyon può essere visitato anche dal versante nord, il North Rim.

Questo, perché il South Rim è considerato il Grand Canyon per eccellenza. Ha un clima più mite, più punti panoramici, più strutture ricettive rispetto alla sponda nord.

Lo spettacolo offerto da Madre Natura non cambia, il Canyon è stupendo e impressionante da qualunque lato lo si guardi. Un vero capolavoro geologico, frutto di millenni di paziente lavoro di acqua e vento. Ammirare il Grand Canyon è come viaggiare nel tempo, attraverso i suoi strati, scavati nel corso delle ere geologiche.

Point Imperial

Se vi state chiedendo quale sponda sia meglio per voi, date un’occhiata a questo post, nel quale spiego le principali differenze tra North Rim e South Rim.

Per riassumere: se siete alla prima esperienza, viaggiate in inverno, o non amate camminare, andate a sud. Se invece avete già visto il Grand Canyon, vi piace fare trekking, e viaggiate in estate, allora provate il nord.

Avete scelto di visitare il Grand Canyon North Rim? Benissimo, allora cominciate subito a leggere la mia guida!



Come arrivare

Il Grand Canyon North Rim si trova in Arizona, nella Kaibab National Forest. E’ raggiungibile da Page (200 km), Kanab(130 km), dal Bryce Canyon (250 km) o dallo Zion National Park (200 km). La grande città più vicina è Las Vegas (425 km).

Si colloca sul fuso orario Mountain Time, ma senza utilizzo dell’ora legale. A questo proposito, leggete la mia guida al fuso orario nell’Ovest degli USA. Questo significa che vi trovate sullo stesso orario di Las Vegas e Page, e un’ora indietro rispetto allo Utah.

Da qualsiasi città arriviate, dovrete per prima cosa raggiungere la cittadina Jacob Lake, sulla 89A. Da lì scendere verso sud sulla 67, proseguendo per circa 70 km per arrivare al Visitor Center.


Quando andare

A differenza del South Rim, che è fruibile tutto l’anno, la finestra per visitare il Grand Canyon North Rim è piuttosto stretta.

Il parco è ad un’altitudine considerevole, 2500 metri circa. Gli inverni sono molto rigidi, e le precipitazioni nevose hanno una media di 3.5 metri di neve all’anno, contro 1.5 metri del South Rim. Per questo motivo, il parco è aperto solamente dal 15 Maggio al 15 Ottobre.

Fino al 1 Dicembre, ci sono dei servizi sono limitati, potete consultare cosa è aperto e cosa no su questa pagina. Dopo questa data, le strade sono chiuse e non è possibile visitare il Grand Canyon North Rim.


Info pratiche e come muoversi

Visitate il sito ufficiale del parco per avere info aggiornate su viabilità, eventuali chiusure di trail e strade, costi e orari aggiornati.

Nel Settembre 2019, l’ingresso al parco costava 35$, valido per una settimana, per un’auto con massimo 4 persone a bordo. Se non trovate nessuno al varco di ingresso lungo la AZ-67, potete pagare al Visitor Center, aperto dalle 8 alle 18. Se trovate chiuso anche il Visitor Center, potete usare la macchinetta automatica fuori dalla struttura.

Varco d’ingresso sulla AZ-67

Trattandosi di un parco NPS, potete anche acquistare la tessera annuale “America the Beautiful”, che costa 80$ e permette l’accesso a tutti i parchi nazionali per un anno.

Nel periodo di apertura, il parco è accessibile 24/7. Ci sono due strade principali e asfaltate. Una è la AZ-67, che porta al Grand Canyon Lodge, al Visitor Center e ad alcuni sentieri di trekking, tra cui Bright Angel Point. L’altra è la Cape Royal Road, un saliscendi di tornanti fino a Cape Royal, con altri punti panoramici e sentieri di trekking.

La Point Sublime Trail Road è invece una sterrata di 30 km a tratta che parte dal campeggio e porta al meraviglioso punto panoramico Point Sublime. Con l’auto a noleggio, fate attenzione, perché l’assicurazione non copre su sterrato. La strada potrebbe inoltre essere impraticabile in caso di pioggia.

Dove alloggiare e servizi

Come già accennato, la ricettività è molto ridotta al North Rim. In realtà, dentro al parco c’è solamente un hotel, il Grand Canyon Lodge. Questa è ovviamente la scelta migliore, anche se non proprio economica.

Ci sono due tipi di stanze: le stanze del Motel, e le Cabin, delle casette di legno sparse nel bosco a nord del complesso principale. Le Cabin si dividono ulteriormente in Frontier, Pioneer e Western Cabin, quest’ultime sono le più belle. I prezzi vanno da 150$ più tasse per la stanza del motel, a 300$ più tasse per la cabin con vista, solo pernottamento.

le casette in legno del Grand Canyon Lodge

Anche la ristorazione è piuttosto limitata. Nell’hotel ci sono due ristoranti, un bar, e un chiosco dei panini aperto solo a mezzogiorno. Nel campeggio ci sono un benzinaio e un minimarket.

Se volete spendere meno, dovrete allontanarvi dal parco. Il Kaibab Lodge è circa 30 km a nord del canyon. Qui, i costi vanno da 100$ più tasse per la cabin più piccola, a 195$ più tasse per quella più grande e attrezzata, solo pernottamento.

Al Kaibab Lodge c’è un ristorante, e dall’altra parte della strada troverete anche un minimarket e benzinaio. Io consiglio di rifornirvi qui, piuttosto che al campeggio.

Infine, ma qui si parla di una distanza di 70 km dal Canyon, c’è il Jacob Lake Inn a Jacob Lake. Questo hotel si vanta di essere la partia dei cookies più buoni del mondo. Sono effettivamente molto buoni, non arriverei però a dire che sono i migliori al mondo.

Questo alloggio è aperto tutto l’anno, ci sono sia le stanze sia le cabin, con prezzi tra i 100$ più tasse e i 165$ più tasse, solo pernottamento.

Se preferite il campeggio, ci sono delle strutture praticamente accanto agli hotel che vi ho indicato. Cercate il Demotte Campground al Kaibab Lodge, il Jacob Lake Campground e il Kaibab Camper Village a Jacob Lake. Per il campeggio dentro al parco, dovrete chiedere al Visitor Center.

Ci sono molte aree picnic e servizi igienici presso i principali punti panoramici della Cape Royal Road, al Visitor Center e al Grand Canyon Lodge.


Quanto tempo occorre per visitare il Grand Canyon North Rim

Il Grand Canyon North Rim si inserisce bene nell’itinerario denominato Grand Circle, di cui ho parlato in questo articolo. E’ un itinerario con base Las Vegas che attraversa alcuni dei maggiori parchi “rossi”: Bryce Canyon, Arches, Monument Valley, eccetera.

Il parco è composto da due aree principali: la zona attorno al Visitor Center, e la strada panoramica Cape Royal, lunga 37 km. Una visita molto basica dovrebbe includere almeno queste due aree, e un trail.

Per fare questo, mettete in conto mezza giornata, con un pernottamento. Potete arrivare la sera prima al tramonto, e dedicare la mattina successiva all’esplorazione, fino all’ora di pranzo. Oppure, arrivate dopo pranzo, visitate fino al tramonto, il mattino successivo vedete l’alba dal Bright Angel Point e poi partite.

Se invece volete fare anche la Point Sublime Road, o magari qualche sentiero più impegnativo, dovrete mettere in conto una giornata intera, o additittura più giorni.


Cosa fare al Grand Canyon North Rim

North Rim Visitor Center e Grand Canyon Lodge

Questa sarà la zona che visiterete per prima, essendo il punto di accesso del parco. Per prima cosa, passate dal Visitor center, aperto dalle 8 alle 18, per pagare l’ingresso e prendere la mappa e la brochure del parco. Fate un giro nel negozio, alcuni libri sono molto interessanti.

Mappa dell’area del Visitor Center

Se alloggiate qui, approfittatene per fare il check-in nella vostra cabin.

Il Grand Canyon Lodge, dove potete mangiare e fare qualche acquisto, si trova praticamente appollaiato sul canyon.

Alla vostra destra c’è il ristorante, se andate dritto nella hall e poi a sinistra, arriverete a una terrazza panoramica. Prendete qualcosa da bere al bar, e rilassatevi un po’ godendovi lo spettacolo. Se poi avete la fortuna di arrivare al tramonto, ancora meglio. Dal terrazzo parte un brevissimo sentiero per una piattaforma panoramica. Dal ristoranti avrete una vista eccezionale.

North Rim al tramonto dal Grand Canyon Lodge

Da qui partono alcuni dei trail (sentieri di trekking) più battuti del parco, di cui parleremo in dettaglio più avanti. Per esempio, l’imperdibile Bright Angel Point Trail, e il super impegnativo North Kaibab Trail.

Cape Royal Scenic Drive

mappa della scenic drive Cape Royal Road

Per imboccare la Cape Royal Road dovrete prendere la AZ-67 in uscita, e poi svoltare a destra poco dopo il parcheggio del North Kaibab Trail. La strada è ben indicata.

Questa strada è classificata come Scenic Drive (strada panoramica). E’ una strada di montagna, in mezzo al bosco di conifere, con tornati e saliscendi, lunga in tutto 30 km.

Una breve deviazione di 4 km porta a Point Imperial, ma la parte più scenografica è quella che va verso sud. I punti panoramici non sono molti: prima Vista Encantada e Roosevelt Point; più giù, dopo il Walhalla Overlook e i resti dell’insediamento nativo, vi attende il vero spettacolo.

Cape Royal è uno dei punti più belli del parco, alla fine del breve trail che porta il suo nome. Attorno a voi ci sono le formazioni rocciose conosciute come Freya Castle, Vishnu Temple, e Wotans Throne. Con un binocolo, riuscirete persino a vedere la torretta di Desert View, sul South Rim.

Cape Royal con vista sul Freya Castle

Dalla scenic drive partono diversi sentieri di trekking, tra cui quello, meraviglioso, per Cape Final.


Sentieri di trekking

Sarebbe davvero un peccato visitare il Grand Canyon North Rim senza fare almeno un trail. A differenza del South Rim, qui ci sono molti meno punti panoramici. Il Gran Canyon qui è più timido, non si fa vedere direttamente dalla strada. Per scoprirlo nella sua grandiosità, è necessario uno sforzo in più, che tuttavia sarà ampiamente ripagato.

Ci sono 12 sentieri al Grand Canyon North Rim, 5 dei quali molto impegnativi, per i quali bisogna mettere in conto uno o più giorni, dormendo anche all’addiaccio.

Anche se il clima è fresco, ricordatevi di coprire la testa e riparare gli occhi. Portate acqua e snack salati a sufficienza, indossate calzature adeguate, e magari portate le bacchette. Leggete anche i miei consigli per praticare trekking in sicurezza.

Di seguito trovate una brevissima descrizione dei trail ufficiali del parco.

Trail del Visitor Center / Grand Canyon Lodge
  • Bright Angel Point Trail, 1 km con 45 metri di dislivello. Parte dal Lodge, è pavimentato ed adatto a tutti, bellissimo all’alba e al tramonto. Se avete tempo per un solo trail, che sia questo.
Visitare il Grand Canyon North Rim
Alba al Bright Angel Point
  • Transept Trail, 5 km con 85 metri di dislivello. Parte dal Lodge e arriva al campeggio, con viste parziali sul Canyon.
  • Bridle Path, 6 km con 80 metri di dislivello. Non è tra i trail migliori, ma vi permette di collegarvi al North Kaibab Trail e Ken Patrick Trail
  • Widforss Trail, 15 km con 300 metri di dislivello. Per arrivare all’imbocco, dovrete entrare nella sterrata che porta a Point Sublime. Il sentiero conduce a un punto panoramico stupendo, ma è davvero impegnativo.
  • Uncle Jim Trail, 7,5 km con 225 metri di dislivello. Parte dal parcheggio del North Kaibab Trail, è prevalentemente nel bosco, con qualche scorcio carino.
  • Ken Patrick Trail, completo 16 km con un dislivello di 370 metri. E’ un sentiero molto impegnativo. Comincia dal parcheggio del North Kaibab Trail e arriva fino a Point Imperial, congiungendosi con l’Uncle Jim Trail.
  • North Kaibab Trail. Il percorso completo vi permetterà di arrivare fino al South Rim. Questo è indubbiamente il sentiero più bello del parco, ma richiede una notevole preparazione fisica. Se volete arrivare al Colorado, o al South Rim, mettete in conto di pernottare nel canyon. Potete anche scendere solo fino a Coconino Overlook, oppure al Supai Tunnel. Fate riferimento a questa pagina per leggere le distanze in dettaglio.
  • Arizona Trail, 38 km a/r. Questo sentiero è parte di un progetto più ambizioso, che si prefigge di attraversare tutto l’Arizona, dallo Utah al confine con il Messico. Non è un sentiero panoramico, poiché corre parallelamente alla AZ-67 e fino al parcheggio del North kaibab Trail.
Trail della Cape Royal Scenic Byway
  • Roosevel Point Trail, 300 metri. Più che un sentiero, si tratta di un punto panoramico leggermente lontano dalla strada. Il percorso non è ben tenuto, e dovrete camminare tra le erbacce.
  • Cape Final Trail, 6,4 km con 150 metri di dislivello. Il sentiero è prevalentemente nel bosco, riparato dal sole, con diversi scorci sul Canyon. Alla fine del trail, si aprirà davanti a voi Cape Final, in tutta la sua maestosità.
Panorama da Cape Final
  • Cliff Spring Trail, 1.6 km con un dislivello di 90 metri. Parte da Cape Royal e corre lungo una parete di roccia, arrivando a un antico granaio indiano, e a una sorgente d’acqua NON potabile.
  • Cape Royal Trail, 1 km. Sentiero pavimentato che conduce a Cape Royal, uno dei punti panoramici più belli del parco. Imperdibile.

Volete altre informazioni? Contattatemi e iscrivetevi alla newsletter per gli aggiornamenti mensili!

Questo post è stato utile? Vota!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo!

Siamo contenti che il post sia stato utile!

seguici sulla pagina Facebook!

Seguici su:
Articolo successivoRead more articles

Lascia un commento