Itinerario Grand Circle
West

Itinerari USA: il Grand Circle

Questo itinerario prende spunto dal mio ultimo viaggio negli States, nel Settembre del 2019.

Cosa si intende con Grand Circle?

L’itinerario Grand Circle comprende i cosiddetti “parchi rossi”, i più grandi parchi nazionali e statali dello Utah, ed in parte anche dell’Arizona. Per dirne alcuni, che vedremo nel dettaglio più avanti: Grand Canyon, Monument Valley, Bryce Canyon, Zion.

Un itinerario a tutta natura e con pochissime città, fattibile da Las Vegas o Los Angeles, che non esagera con i km in macchina.

Panorami mozzafiato ed impegnativi sentieri di trekking la fanno da padrone, preparatevi ad essere perennemente impolverati di sottile sabbia rossa, e fisicamente distrutti!

Indubbiamente, questo è un viaggio che vi lascerà per molto tempo gli “occhi a cuoricino” pensando a tutte le meraviglie naturali che avrete visto. Alcune, così belle da sembrare dipinte.

Bryce Canyon National Park

Ovviamente, tutta questa bellezza non può essere gratis.

Il pegno da pagare è innanzitutto nella folla. Negli ultimi anni, le destinazioni dell’itinerario Grand Circle sono state letteralmente prese d’assalto. Alcuni posti che avevo visto in solitudine nel 2009, li ho ritrovati strapieni di turisti nel 2019.

La diretta conseguenza di questo sovraffollamento è che i prezzi di hotel e ristoranti si sono adeguati in maniera direttamente proporzionale. Pertanto, il budget da destinare a questo viaggio è abbastanza importante, soprattutto se viaggiate in alta stagione.


Per chi è pensato l’itinerario

Nonostante includa alcuni “must see” di ogni viaggio nell’Ovest americano, ho indicato questo itinerario tra gli insoliti. Questo, perché è molto concentrato su una piccola porzione di territorio, mentre, normalmente, chi visita gli USA per la prima volta vuole “vedere il più possibile”.

Tuttavia, rispetto ad altri miei itinerari, che sono davvero di nicchia, questo può essere apprezzato anche da chi si approccia agli USA per la prima volta.

Questo itinerario è adatto a chi:

  • ama la natura e vuole allontanarsi dalla frenesia delle nostre città
  • ama camminare e non ha problemi ad affrontare sentieri anche impegnativi
  • vuole avere un’esperienza più approfondita di una piccola zona degli Stati Uniti

Questo itinerario non è adatto a chi:

  • può avere difficoltà a camminare per tanti km ogni giorno
  • vuole visitare una porzione più ampia degli Stati Uniti, anche facendo qualche rinuncia o qualche km in più

L’itinerario

Vi faccio due proposte. Una su Las Vegas, incentrata moltissimo sui parchi e sul trekking, e un’altra su Los Angeles, anche per una questione di contenimento dei costi. I voli su Los Angeles sono più numerosi e più economici rispetto a Las Vegas.

L’itinerario su Los Angeles è consigliato a chi non ha mai visto gli USA.

In questo tour visiterete molti parchi nazionali, statali e privati. Può essere pertanto utile leggere la mia guida ai diversi tipi di parchi americani.

Giorno 1Italia – Las VegasItalia – Los Angeles
Giorno 2Las Vegas – Grand Canyon
(North Rim)
Los Angeles – Kingman
Giorno 3Grand Canyon – KanabKingman – Grand Canyon
(South Rim)
Giorno 4Kanab – PageGrand Canyon – Page
Giorno 5Page – Monument ValleyPage – Monument Valley
Giorno 6Monument Valley – MoabMonument Valley – Moab
Giorno 7MoabMoab
Giorno 8Moab Moab
Giorno 9Moab – Capitol ReefMoab – Capitol Reef
Giorno 10Capitol Reef – EscalanteCapitol Reef – Bryce Canyon
Giorno 11Escalante – Bryce CanyonBryce Canyon – Zion
Giorno 12Bryce Canyon – ZionZion – Las Vegas
Giorno 13Zion – Las VegasLas Vegas – Los Angeles
Giorno 14Las VegasLos Angeles
Giorno 15Ls Vegas – ItaliaLos Angeles – Italia

Come per tutti gli altri miei itinerari, anche l’itinerario Grand Circle è modulabile sulle vostre preferenze. Volete includere la bellissima Sedona? Lo possiamo fare sacrificando un po’ Las Vegas. Siete poco interessati al trekking, e più ai viewpoint? Possiamo visitare velocemente lo Zion, e passare una giornata in più in piscina.

Red Rock State Park, Arizona
Red Rock State Park, Arizona

Le soluzioni sono molteplici, la zona è molto ricca di attrazioni. Ovviamente, non venitemi a chiedere di inserire San Francisco o New York!

Contattatemi per avere info e consigli su questo itinerario. Oppure, lasciate un commento qui sotto!


Quando andare

L’itinerario Grand Circle si presta abbastanza bene a tutte le stagioni. I parchi sono sempre aperti, e ogni stagione ha le proprie peculiarità.

Tuttavia, se volete viaggiare durante i mesi invernali, ricordatevi che alcuni parchi, come Bryce e Grand Canyon, sono oltre i 2000 metri. Le nevicate sono all’ordine del giorno, e l’hotel del Grand Canyon North Rim è chiuso da Ottobre a Maggio (il parco è invece aperto, ma dovrete trovare altre soluzioni per la notte).

L’estate è rovente nel southwest, a Moab si superano tranquillamente i 40 gradi. Con questo, non vi sto sconsigliando di andare in estate, solo tenete conto che dovrete evitare i sentieri di trekking nelle ore centrali della giornata. In estate, sono molto frequenti i temporali pomeridiani.

Essendo un itinerario in posti naturali magnifici, dove è bello camminare, e godersi l’alba e il tramonto, il mio consiglio è di scegliere le mezze stagioni.

Non fa ancora (o più) così caldo da doversi rintanare al chiuso con l’aria condizionata. Le giornate sono sufficientemente lunghe da permettervi di fare tante attività, ma sufficientemente corte da vedere l’alba senza alzarsi alle 4.

Alba alla Monument Valley

Noi abbiamo fatto questo viaggio nella seconda metà di Settembre, ed è stato climaticamente perfetto.


Cosa vedrete

Arizona

Non posso tediarvi con i milioni di attività che potete fare in questa zona, mi limiterò alle cose principali.

Se partite da Las Vegas, sfruttate il jet lag per visitare il Valley of Fire State park la mattina presto, e poi dirigervi subito al Grand Canyon, lato nord.

Se partite da Los Angeles, dedicate la prima giornata allo spostamento verso Kingman, o più in là se ce la fate, e il giorno dopo andate sempre al Grand Canyon, ma dal lato sud.

Da qualsiasi parte lo si guardi, il Grand Canyon è uno spettacolo mozzafiato. Spazi incredibili e panorami ampi a sud, natura selvaggia e rocce a strapiombo a nord. Stesso canyon, due punti di vista differenti, stessa meraviglia.

Grand Canyon North Rim
Grand Canyon, un panorama che non ha bisogno di commenti
Grand Canyon South Rim

Dividiamo ancora i due itinerari.

Chi parte da Las Vegas potrebbe tentare la lotteria per “The Wave”, in Arizona, oppure provare qualche gita organizzata nelle Vermillion Cliffs. Dreamland Safari ha una vasta scelta di tour. Attenzione! Se non avete il permesso tramite lotteria, Dreamland non potrà accompagnarvi a The Wave, neanche a pagamento!

Secret Canyon

Dopo una giornata tra gli incredibili colori del’Arizona, spostatevi a Page, dove ci ricongiungiamo con l’itinerario Grand Circle che parte da Los Angeles.

A Page visitate l’Horseshoe Bend, l’incredibile ansa del Colorado a forma di ferro di cavallo, e uno slot canyon con la guida indiana. Oltre ai più famosi Antelope Canyon, potete valutare anche il meno conosciuto e affollato Secret Canyon.

In entrambi i casi, a questo punto andrete alla Monument Valley. Nulla, ripeto nulla, incarna il sogno dell’Ovest americano quanto lei. Non vi sembrerà vero di essere qui, dove sono ambientati decine di fil western. Che facciate il percorso da soli, o con le guide indiane, lo stupore è lo stesso.


A tutto Utah

Entrate ora nello stato dei mormoni per vedere il “trittico di Mexican Hat”. Si tratta di tre attrazioni, situate a una manciata di km una dall’altra, che vi regaleranno emozioni indimenticabili. Il Gooseneck State Park, dove il San Juan fa una tripla ansa e crea un canyon profondissimo; Muley Point, il punto panoramico più bello del West; e la Valley of the Gods, una Monument Valley in miniatura.

Il punto in cui Forrest Gump smette di correre

Moab sarà il vostro punto di appoggio per i prossimi due giorni. Dedicate un giorno ad Arches, il parco nazionale con la più alta concentrazione di archi naturali al mondo, e il secondo giorno a Canyonlands, la terra dei canyon a perdita d’occhio.

Grandview Point a Canyonlands

Rimettetevi in marcia per la seconda parte dell’itinerario Grand Circle. Raggiungete Capitol reef passando, se volete, dalla Goblin Valley, per vedere delle bizzarre e divertenti formazioni rocciose chiamate “goblin”.

A Capitol Reef potrete fare un po’ di trekking, e assaggiare le crostate più buone del mondo alla Gifford Homestead.

Chi ha scelto l’itinerario su Las Vegas potrà fare un’ulteriore sosta a Escalante, per esplorare i tanti sentieri di trekking della zona, tra cui le Lower Calf Creek Falls. Chi deve tornare a Los Angeles, andrà invece direttamente al Bryce Canyon.

Ad un’altitudine di 2500 metri, il Bryce Canyon offre panorami tra i più belli in assoluto, e vi rinfrescherà dopo il caldo degli ultimi giorni. Gli hoodoos, le tipiche formazioni rocciose, hanno dei colori impossibili, come delle lampade di sale illuminate dall’interno. Girate i vari viewpoint con la comoda navetta, o avventuratevi in quale trail fino in fondo all’anfiteatro.

L’ultimo parco dell’itinerario Grand Circle è Zion. Il Virgin River ha scavato un profondo Canyon, e qui le possibilità di fare trekking si sprecano. Tra tutti, spicca l’Angel’s Landing, 9 km con tratti a strapiombo e un dislivello notevole, non adatto a chi soffre di vertigini. Potete godervi il parco anche semplicemente fermandovi ai vari punti panoramici con la navetta gratuita.

Il panorama da Angel’s Landing

Un po’ di città

Se vi fermate a Las Vegas, godetevi due notti nella città del peccato, tra spettacoli del Circque du Soleil, buffet golosi, e anche un po’ di relax in piscina

Chi prosegue per Los Angeles, potrà dedicare una giornata passeggiando a Hollywood e Santa Monica, per terminare il viaggio come una star del cinema.

Santa Monica Pier
Santa Monica Pier


Cosa ne pensate di questo itinerario? Leggete anche le mie altre proposte per viaggi On The Road negli Stati Uniti!

Questo post è stato utile? Vota!

Average rating / 5. Vote count:

Vota per primo!

Siamo contenti che il post sia stato utile!

seguici sulla pagina Facebook!

Seguici su:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *