Cosa vedere a Deadwood, frontiera del Far West Americano in South Dakota

Cosa vedere a Deadwood, frontiera del Far West Americano in South Dakota
  • Post category:South Dakota
  • Ultima modifica dell'articolo:31 Marzo 2021
  • Tempo di lettura:6 mins read
  • Post comments:0 Commenti
0
(0)

L’Ovest americano evoca immagini di polverose cittadine in mezzo al nulla, sparatorie nella via principale, saloon pieni di gentaglia e donne discinte. Esistono ancora posti, negli Stati Uniti, dove il tempo sembra essersi fermato, ed è possibile rivivere queste emozioni.

Anche se, ad onor del vero, queste cittadine sono più improntate al turismo di massa, restaurate pesantemente e molto artefatte. E’ il caso, per esempio, di Calico Ghost Town, in California; e Tombstone, nel profondo sud dell’Arizona. Poi ci sono cittadine più autentiche, come Oatman, sempre in Arizona. Anche qui prevalgono negozi di souvenir e ristoranti, ma l’atmosfera è diversa.

La cittadina western Oatman, in Arizona

E Deadwood? Come si colloca? Diciamo che è una via di mezzo.

Deadwood, a cui è ispirata l’omonima serie TV HBO, è una cittadina del South Dakota, nata e cresciuta durante la corsa all’oro a fine ‘800.

Grazie al gran numero di edifici antecedenti il ‘900, la città è designata National Historic Landmark. Tuttavia, oggi è piena di casinò e altri locali per il gioco d’azzardo, ci sono finte sparatorie, e costosi negozi di souvenir. Non un’atmosfera esattamente autentica, quindi.

Vediamo insieme cosa vedere a Deadwood.


Come arrivare

Deadwood non è tra i posti più semplici da raggiungere negli USA. E’ dispersa nel South Dakota, in mezzo alle Black Hills, e non lontana dal Monte Rushmore. Purtroppo, non ci sono grandi città con aeroporti internazionali nella vicinanze.

La cosa migliore è inserire Deadwood in un tour della Real America. A seconda del giro, arriverete o dalla Devil’s Tower, o dalle Badlands.

Nel primo caso, prendete la I-90 verso est fino a Spearfish. A questo punto, avete due possibilità. La prima, e più veloce, è proseguire fino all’intersezione con la US 85, e scendere fino a Deadwood. La seconda, più panoramica, è prendere la US-14, conosciuta anche come Spearfish Canyon Highway. Scendete fino a Cheyenne Crossing e poi risalite per arrivare a Deadwood, passando da città con nomi suggestivi come Lead e Backtail.

Se arrivate dalle Badlands, prendete la I-90 verso est attraversando Rapid City e Sturgis, la città dei raduni di motociclisti. Qui, imboccate la US14.

Anche se a pagamento (ma qui si paga tutto) parcheggiate davanti al Visitor Center, così sarete comodi per visitare il centro. Munitevi di quartini (monete da 25 cent).

La strada panoramica nelle Black Hills

Storia di Deadwood tra realtà e finzione

Per capire cosa vedere a Deadwood, è necessario accennare un po’ alla storia e un po’ alla serie TV con il grandissimo Ian McShane.

Il terreno su cui sorge Deadwood fu donato agli indiani Lakota con il Trattato di Fort Laramie, nel 1870. Pochi anni dopo, tuttavia, il colonnello Custer scoprì una vena d’oro alle Black Hills, e così espropriò il terreno agli indiani e e diede vita alla famosa corsa all’oro di fine ‘800.

Deadwood era famosa per essere un territorio ai limiti della legalità, dove vigeva la legge del più forte, e rapine e sparatorie erano all’ordine del giorno. Le altre attività principali erano i saloon, la prostituzione, e il gioco d’azzardo. Fu anche una delle prime città ad ospitare una comunità cinese, per quanto piccola.

Deadwood fu colpita dal vaiolo, e poi distrutta da un grave incendio nel 1879, ed infine abbandonata una volta esaurita la vena d’oro.

Vedete quindi come la storia della Deadwood “mitica”, quella del far West, sia tutta concentrata in una manciata di anni. La serie tv HBO ci parla proprio di questi anni, cominciando dall’assassinio di Wild Bill. E ci parla di personaggi storici e inventati. Tra questi, la celeberrima Calamity Jane, che riposa proprio qui. Chi ha visto la serie tv conoscerà anche Al Swearengen , Seth Bullock, Charlie Utter, e molti altri.

Cosa vedere a Deadwood
La Main Street di Deadwood

Cosa vedere a Deadwood

Avete parcheggiato al Visitor Center. Benissimo, cominciate il vostro tour delle cose da vedere a Deadwood proprio da qui. L’ufficio è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 17, e ci troverete tante brochure e mappe, compreso il calendario delle rievocazioni storiche, di cui parleremo più tardi.

Lì accanto sì trova l’Adams Museum, il museo sulla storia di Deadwood e della Black Hills. Scoprite la storia della cittadina e divertitevi a trovare i riferimenti alla serie tv. Tra gli oggetti esposti, l’enorme pepita d’oro di Potato Creek Johnny. Da Maggio a Settembre, il museo è aperto tutti i giorni alle 9 alle 17, mentre nel periodo invernale osserva orari ridotti. Ingresso 5$.

Se vi interessa visitare una casa storica, la Adams House si trova cica 500 mt più a sud, lungo la CanAm Highway. Ingresso 10$.

Ma restiamo in centro. Dirigetevi sulla Main Street, le attrazioni sono tutte più o meno qui. Sulla sinistra avrete subito il Silverado Franklin Hotel, del 1933. Oggi è un hotel-casino.

Vi accorgerete che l’atmosfera è molto turistica e molto poco western. Qui, probabilmente, è dove i fan della serie tv (come me) resteranno un po’ delusi. Negozi di souvenir, e sale VLT ovunque.

Poco più avanti, sulla destra, si trova il Bullock Hotel, fondato nel 1894-95 proprio da Seth Bullock e dal suo partner Sol Star.

Il modo migliore per entrare nell’atmosfera western è entrare al Wild Bill Bar. Wild Bill Hickok fu ucciso mentre giocava a poker, con il colpo di pistola alla nuca. Le carte che aveva in mano, una coppia di otto e due assi, da allora è detta la “mano del morto”. Se non consumate nulla, vi chiederanno 1$ per scattare foto all’interno.

Lungo la Main Street vengono rievocate, a diverse ore del giorno, delle scene di vita quotidiana del periodo della corsa all’oro. Sicuramente una delle cose da vedere a Deadwood. Controllate gli orari su questo sito.


Fuori dal centro

Assolutamente da non perdere il Mt Moriah Cemetery. Potete andare in auto, oppure con una camminata impegnativa, tutta in salita. Qui troverete, tra gli altri, le tombe di Wild Bill e di Calamity Jane, oltre ad avere una bella panoramica sulla città. Il cimitero è aperto dalle 8 alle 18, ingresso 2$.

La tomba di Calamity Jane

Se volete visitare una vera miniera, a poco più di 1 km dal centro si trova la Broken Boot Gold Mine. Ci sono tour guidati ogni 30 minuti, ad un costo di 6$, e addirittura un tour con ricerca dell’oro, per 2$ in più.

Infine, potete scegliere di attraversare le Black Hills a bordo di un treno storico, arrivando fino a Keystone, alle porte del Mt Rushmore. Più informazioni al sito 1880 Train.


Questo post è stato utile? Vota!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo!

Siamo contenti che il post sia stato utile!

seguici sulla pagina Facebook!

Lascia un commento