Itinerari USA: Dixieland, il Sud degli USA tra musica e diritti civili

Itinerari USA: Dixieland, il Sud degli USA tra musica e diritti civili

0
(0)

Quando visitano gli USA, la maggior parte dei turisti scelgono l’Ovest, oppure New York. Il primo incarna il sogno americano: l’assolata California, le strade infinite e deserte, i grandi parchi… La seconda è la città cosmopolita per eccellenza, crogiolo di razze e religioni, la città che non dorme mai.

Altre zone del Paese passano spesso in secondo piano, perché sono meno ricche di paesaggi mozzafiato, e anche le città sono meno interessanti.

Chi ha già visitato i grandi parchi e le grandi metropoli, può spingersi ad una conoscenza più approfondita degli USA, provando degli itinerari insoliti.

Tra queste c’è Dixieland, il sud degli Stati Uniti.

Una terra di luci e ombre, segnata per sempre dallo schiavismo e dalla segregazione. Ma anche una terra di rivalsa, di orgoglio, la regione dove è nata la musica americana. Elvis, Johnny Cash, Louis Armostrong: tutti personaggi del sud. Qui potrete anche assaggiare la cucina migliore degli USA, dai piatti della tradizione creaola al mitico barbecue.

Un itinerario nel sud degli USA non vi lascerà senza fiato dal punto di vista paesaggistico, ma vi rimarrà nel cuore grazie ai luoghi di Elvis e Martin Luther King, e soprattutto grazie alle persone che popolano questa zona, alla loro gentilezza.

La tomba di Martin Luther King e della moglie
La tomba di Martin Luther King e della moglie

Io dico sempre che non è un viaggio per gli occhi, ma un viaggio per il cuore, che vi saprà emozionare e commuovere.

Noi abbiamo visitato Dixieland nel Settembre 2018, leggete il nostro viaggio:


Per chi è pensato l’itinerario

Questo itinerario è adatto a chi

  • ama la musica americana e vuole scoprirne le origini
  • vuole sentirsi meno “turista”, ed entrare in contatto con la popolazione
  • non teme il traffico delle grandi città

Questo itinerario NON è adatto a chi

  • non ha mai visitato gli Stati Uniti e vorrebbe visitarne le attrazioni principali
  • preferisce una vacanza nella natura, lontano dalla frenesia e dal traffico cittadino
  • soffre il caldo

Le Tappe

Per l’itinerario nel sud degli USA, due settimane sono sufficienti. Se ne avete a disposizione tre, potete aumentare la permanenza sulla Costa del Golfo, per rilassarvi con un po’ di mare. Oppure, potete aggiungere più giorni nelle città, così da godervele con più calma.

Logisticamente, la soluzione migliore dall’Italia è un volo A/R su Atlanta. In estate, la compagnia Delta offre un volo diretto da Milano. Atlanta è uno dei maggiori aeroporti mondiali, tra i meglio serviti.

Giorno 1 Italia – Atlanta
Giorno 2 Atlanta
Giorno 3 Atlanta – Chattanooga
Giorno 4 Chattanooga – Nashville
Giorno 5 Nashville
Giorno 6 Nashville – Memphis
Giorno 7 Memphis
Giorno 8 Memphis – Clarksdale
Giorno 9 Clarksdale – Natchez
Giorno 10 Natchez – New Orleans
Giorno 11 New Orleans
Giorno 12 New Orleans – Pensacola
Giorno 13 Pensacola – Montgomery
Giorno 14 Macon – Atlanta
Giorno 15 Atlanta – Italia

Quando andare

Anche se noi italiani possiamo viaggiare prevalentemente in questo periodo, l’estate è la stagione peggiore per un itinerario nel sud degli USA. L’umidità e il caldo sono alle stelle, e sulla costa c’è il concreto rischio di uragani. Ricordate il famigerato Katrina? Era fine Agosto del 2005.

La primavera è il periodo perfetto, fino a Giugno. L’autunno (terminata la stagione degli uragani) è un buon periodo per gli eventi. Diverse piantagioni offrono dei tour chiamati “Fall Pilgrimage“, mentre gli appassionati di country potrebbero partecipare ai “Country Music Awards”, a Nashville. Sono gli Oscar della musica country, e la cerimonia si svolge a Novembre.

Gli inverni sono miti in questa regione, anche se le ore di luce sono poche, e diverse attrazioni potrebbero essere chiuse.

Questo post è stato utile? Vota!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo!

Siamo contenti che il post sia stato utile!

seguici sulla pagina Facebook!

Seguici su:
Articolo successivoRead more articles

Lascia un commento