Tips

Modulo Esta per viaggiare negli USA: facciamo chiarezza

Ne ho già parlato nel mio articolo con i consigli pre-partenza per gli USA. Tuttavia, mi vengono spesso chieste informazioni dettagliate riguardo un documento in particolare, il modulo ESTA per viaggiare negli USA.

Ho quindi pensato di scrivere un post per approfondire l’argomento.


Cos’è l’ESTA?

ESTA significa “Electronic System Travel Autjorization”, ed è un sistema automatizzato per determinare l’idoneità di una persona ad entrare negli USA senza visto.

Il programma istituito dal Dipartimento di Sicurezza e dalle autorità doganali statunitensi, si chiama Visa Waiwer program, lo vedrete spesso abbreviato come WVP, e serve per agevolare i visitatori che vogliono recarsi in USA.

Il modulo ESTA per viaggiare in USA è obbligatorio dal 12 Gennaio del 2009, per tutti i cittadini dei Paesi che partecipano al programma, tra i quali c’è la nostra Italia. Anche i minori devono avere un proprio modulo.

Attenzione! Aver compilato il modulo, ed aver ottenuto l’approvazione, non garantisce automaticamente l’ingresso sul suolo americano. Questa decisione spetta unicamente all’agente della dogana dal quale vi presenterete in aeroporto.


Quali sono i requisiti per accedere al programma ESTA?

Per prima cosa, dovete essere cittadini di uno dei paesi che partecipano al programma.

Poi, dovrete essere in possesso di un passaporto elettronico dotato di microchip. Questo tipo di passaporto è in vigore dal 26 Ottobre del 2006, presumo quindi che chiunque di voi abbia un passaporto in corso di validità, abbia un passaporto elettronico.

Verificate che il vostro passaporto abbia questo rettangolino con un cerchio al centro. Se ce l’ha, avete un passaporto elettronico. Se non ce l’ha, il vostro passaporto è molto probabilmente scaduto! Fate riferimento al sito della Polizia di Stato per ottenere un nuovo passaporto.

Il passaporto elettronico ha questo rettangolino con il cerchio
Il passaporto elettronico ha questo rettangolino con il cerchio

Per poter accedere al programma ESTA dovete essere in possesso di un volo di ritorno, e il vostro soggiorno deve avere una durata massima di 90 giorni, sia che viaggiate per lavoro che per svago. Se non uscite dagli USA entro i 90 giorni, non potrete più usufruire del programma WVP.

Se avete viaggiato in Libia, Somalia, Yemen, Sudan, Siria, Iran ed Iraq dopo il 1° marzo 2011, non avrete accesso al programma, e dovrete fare domanda di visto.


Il modulo ESTA è un visto?

No, il modulo ESTA per viaggiare in USA non sostituisce il visto.

Se il vostro viaggio prevede una permanenza in USA superiore ai 90 giorni, vi servirà un visto (e, per contro, non vi servirà il modulo ESTA). Esistono diversi tipi di visto a seconda delle finalità del vostro viaggio, pertanto, rivolgetevi all’Ambasciata americana.


Dove compilare il modulo?

Il modulo ESTA per viaggiare in USA deve essere compilato solo ed esclusivamente online, sulla pagina ufficiale del Dipartimento di Sicurezza americano.

Il costo della pratica è 14$, di cui 4$ per la gestione, e 10$ per l’autorizzazione.

Se viaggiate con l’agenzia, e il vostro agente si offre di compilare per voi il modulo, bene. Tuttavia, diffidate di tutti quei siti che offrono la compilazione del modulo con un sovrapprezzo, a volte anche di 50€. Il sito ufficiale delle autorità doganali USA ha un sistema di tutela dei dati, lo stesso non può essere garantito per altri siti.


Quando richiedere l’autorizzazione?

Il modulo ESTA per viaggiare in USA ha una validità di due anni, ed è utilizzabile per più viaggi.

Chiaramente, sarebbe preferibile inoltrare la richiesta il prima possibile. In ogni caso, è consigliabile farla entro le 72 ore dalla data di partenza prevista (orario del volo).

Oltre questo tempo, potrebbe non essere possibile risolvere eventuali disguidi. Se non siete in possesso dell’ESTA, è possibile che non vi facciano imbarcare sul volo.

Io solitamente inoltro la richiesta un mese prima della partenza.


Quali informazioni sono necessarie?

Dovrete innanzitutto avere a disposizione il vostro passaporto in corso di validità.

Serviranno i vostri dati anagrafici e familiari, nonché i vostri contatti email e telefonici. Vi sarà chiesto anche di fornire un contatto per le emergenze in Italia, accertatevi quindi di nominare una persona che sia in grado di capire e parlare l’inglese.

Segue la parte relativa al viaggio: dovete indicare eventuali paesi in cui transiterete, e il vostro indirizzo di recapito negli USA, solitamente l’hotel. Nel caso di un viaggio on the road, sarà sufficiente indicare l’indirizzo del primo hotel.

Nella parte relativa al vostro impiego, specificate chi è il vostro datore di lavoro. Qualora foste pensionati o casalinghe, indicatelo.

La sezione relativa all’idoneità (eligibility) è quella che spaventa di più, ma in realtà è abbastanza semplice. Perché la vostra richiesta sia approvata, dovrete rispondere NO a tutte le domande poste. Le domande riguardano la fedina penale, atti terroristici e malattie infettive.

Le famose domande per verificare l'idoneità a recarsi negli USA
Le famose domande per verificare l’idoneità a recarsi negli USA

Ovviamente si parte dal presupposto che rispondiate con sincerità!

Fate molta attenzione durante la compilazione del modulo. Se necessario, rileggete più volte le informazioni. La correttezza dei dati inseriti è una vostra responsabilità, e l’inserimento di dati scorretti potrebbe pregiudicare l’approvazione del modulo. Senza ansia!


Ho compilato il modulo, e adesso?

Generalmente, l’approvazione arriva in pochi secondi o minuti. Durante questo tempo, la vostra richiesta risulterà “pending”. Il più delle volte è sufficiente aggiornare la pagina dopo qualche minuto per vedere l’approvazione. Se non vedete cambiamenti dopo 72 ore, c’è qualcosa che non va.

Modulo ESTA approvato
Modulo ESTA approvato

Il modulo ESTA per viaggiare in USA non vi sarà recapitato via email!

Segnatevi il codice dell’autorizzazione. Se vi dimenticate, niente panico! Potete risalire alla vostra autorizzazione semplicemente inserendo i dati del passaporto in questa pagina.

Per quanto riguarda la necessità di stampare o meno l’autorizzazione, non ho una risposta precisa. O meglio, io la stampo sempre. Non vi so dire, però, se sia obbligatorio. A me è capitato che in aeroporto la chiedessero, oppure no. Nel dubbio, meglio stamparla.


Cosa fare se l’autorizzaizone è negata?

Quando un’autorizzazione è negata, il sito non vi dirà le motivazioni, vedrete solamente lo status Travel Not Authorized.

Se siete cittadini italiani, e non siete terroristi, probabilmente avete solo sbagliato ad inserire qualche dato.

Potete aspettare 10 giorni, e poi inoltrare una nuova domanda. Tuttavia, se il problema non è un errore di battitura, ma sono i vostri dati, riceverete un nuovo rifiuto. In questo caso, l’unica soluzione è rivolgersi al consolato.


Devo tornare negli USA, posso usare il mio ESTA ancora valido?

Sì. Come dicevo, il modulo ESTA per viaggiare in USA ha una validità di due anni.

Prima di intraprendere un nuovo viaggio, è però bene rientrare nella vostra domanda, ed aggiornare questi due campi: indirizzo email, e recapito negli Stati Uniti.

Ci sono tuttavia alcune casistiche in cui non potrete utilizzare il vostro vecchio modulo ESTA. Se avete un nuovo passaporto, o se cambiate una di queste informazioni: nome, sesso, cittadinanza. Anche se dovesse cambiare una delle risposte alle domande di idoneità (per esempio, se nel frattempo venite arrestati!) dovrete fare una nuova richiesta.

Tuttavia, se rispondete “sì” anche solo a una di queste domande, la vostra richiesta sarà molto probabilmente rifiutata.


Avete altre domande riguardo il modulo ESTA? Chiedete!

Seguici su:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto