Itinerario alle Hawaii
Altre destinazioni

Itinerari USA: le isole Hawaii

Americane, ma anche polinesiane, le Hawaii rappresentano per molti il sogno proibito, un viaggio all’insegna del relax, sdraiati su una spiaggia bianchissima all’ombra di una palma, sorseggiando latte di cocco direttamente dalla noce.

Purtroppo, le Hawaii sono anche tra le mete più remote del pianeta. Sono infatti l’arcipelago più distante da ogni terra emersa, a ben 12 ore di fuso dall’Italia.

E sono anche una meta costosa. Non solo il volo, ma anche il costo della vita sulle isole è molto elevato, rendendo questo viaggio quasi proibitivo. Noi le abbiamo visitate nel 2013, quando il cambio euro-dollaro era più favorevole, e i prezzi più bassi un po’ in tutti gli Stati Uniti.

Per i fortunati che possono andarci, magari per un viaggio di nozze indimenticabile, ecco un itinerario alle isole Hawaii!


Itinerario

In altre occasioni, come per il Southwest, ho proposto due diversi itinerari, di due e tre settimane. Nel caso delle Hawaii, un viaggio di due settimane sarebbe davvero sprecato, considerando solo per i voli occorre mettere in conto 3-4 giorni.

In questo caso, quindi, propongo solamente l’itinerario di tre settimane:

Giorno 1Italia- Oahu – Kauai
Giorno 2Kauai
Giorno 3 Kauai
Giorno 4Kauai
Giorno 5 Kauai – Oahu
Giorno 6Oahu
Giorno 7 Oahu
Giorno 8 Oahu
Giorno 9 Oahu
Giorno 10Oahu
Giorno 11Oahu – Maui
Giorno 12 Maui
Giorno 13 Maui
Giorno 14Maui
Giorno 15Maui – Big Island (Hilo)
Giorno 16Big Island (Hilo)
Giorno 17Big Island (Hilo) – Big Island (Kona)
Giorno 18Big Island (Kona)
Giorno 19Big Island (Kona)
Giorno 20Big Island – Oahu – Italia
Giorno 21 Big Island – Oahu – Italia

Come raggiungere le isole e come muoversi

Come ho già detto, le Isole Hawaii sono tra i posti più lontani che possiamo raggiungere dal nostro paese. Serviranno più di 20 ore di volo, e probabilmente due scali. Armatevi quindi di tanta pazienza!

I collegamenti tra le isole sono aerei. Fino a qualche anno fa (prima che andassimo noi) esistevano anche dei collegamenti marittimi, che poi sono stati eliminati per via dei costi e tempi troppo alti, oltre a problemi di sicurezza perché l’oceano è spesso agitato.

Per muovervi tra un’isola e l’altra, utilizzate la compagnia Hawaiian Airlines, è quella che dispone di più voli, anche tra le isole “minori”, senza necessariamente fare scalo a Honolulu.

Anche se i voli tra le isole sono molto brevi, sono comunque soggetti ai soliti controlli di sicurezza. Dovrete anche riconsegnare l’auto, e noleggiarne una nuova, pertanto considerate mezza giornata persa per ogni cambio di isola.

L’ideale è prenotare i voli la mattina o la sera

Tutte le spiagge alle Hawaii sono pubbliche. Anche se si trovano nei pressi di hotel e resort, avete comunque il diritto di accedere alla spiaggia con il vostro telo e ombrellone. Certo non potrete utilizzare le strutture private, ma l’accesso alla spiaggia non si discute.

le spiagge alle Hawaii sono sempre pubbliche

Alle Hawaii ci sono moltissimi parchi, statali e nazionali, perciò alcuni potranno essere visitati con il pass dei parchi, mentre altri saranno da pagare singolarmente. Se avete dubbi, consultate il mio articolo su come distinguere i parchi americani.


Quando andare

L’itinerario alle isole Hawaii può essere fatto in qualunque mese dell’anno, in quanto clima e ore di luce non non cambiano significativamente.

I mesi invernali, da Novembre a marzo sono i più piovosi. Tuttavia, le piogge sono localizzate, sia geograficamente sia temporalmente. Significa che piove più nelle aree settentrionali delle isole, e solo a brevi intervalli, è difficile trovare giornate intere di maltempo. Tenete comunque presente che Kauai è uno dei posti più piovosi del mondo. Almeno lì, portatevi un k-way!

Possibilmente, evitate Agosto e le vacanze di Natale, periodi in cui le Hawaii sono molto gettonate, e di conseguenza affollate e ancora più costose!


Cosa vedere alle Hawaii

Se pensate che alle Hawaii ci siano solo le spiagge, i surfisti, il cocco e l’ananas, ricredetevi subito! Ci sono così tante cose da fare e vedere, che nell’itinerario alle isole Hawaii dovrete ritagliarvi lo spazio per le spiagge!

Di seguito vi indico le principali cose da vedere alle Hawaii. Ovviamente si tratta di un elenco molto sommario, che non vuole essere una guida.


Kauai

Kauai è l’isola più antica dell’arcipelago, e, come dicevo, uno dei luoghi più piovosi al mondo.

E’ la più selvaggia delle quattro isole principali, difatti alcune attrazioni sono state usate per le riprese di Jurassic Park. Potete visitare le cascate che appaiono nel film al Wailua River State Park.

La principale attrazione di Kauai è la spettacolare Na Pali Coast, la costa nord-occidentale dell’isola, con le sue imponenti scogliere. Visitatela con una crociera, oppure in elicottero. I più atletici possono provare il Kalalau Trail, 17 km di trekking lungo la costa frastagliata, un sentiero molto difficile ed impegnativo.

la Na Pali Coast di Kauai

Sempre in tema treking, passate una giornata tra il il Waimea Canyon e Kokee State Park, e ammirate i famosi punti panoramici, tra cui il Puu O Kila Lookout.

Tra le spiagge più belle, ci sono Kee Beach, Haena Beach e Hanalei Beach a nord, mentre a sud abbiamo Poipu Beach, e Lydgate Beach a Wailua. Se siete appassionati di snorkeling, Tunnels Beach è quella che fa per voi.

A Kauai potrete anche visitare la fabbrica di rum Koloa Rum Co, e la Kauai Coffee Company, che produce caffè.


Oahu

La principale isola delle Hawaii e sede della loro capitale, Honolulu, offre attrazioni per tutta la famiglia. Per questo motivo ha un posto di rilievo nel mio itinerario alle isole Hawaii.

Non perdetevi Pearl Harbour, sede dell’infausto attacco del 7 Dicembre 1941, che causò l’entrata in guerra degli Stati Uniti.

Honolulu ha tante attrazioni e musei, tra cui il Bishop Museum, il museo antropologico della Polinesia; poi lo Iolani Palace, una delle pochissime residenze reali negli States; lo zoo e l’acquario.

Sempre in città troviamo Chinatown, il centro commerciale Ala Moana Center, e la celeberrima spiaggia di Waikiki, perfetta per le famiglie. Chi segue la serie tv Hawaii Five-0 riconoscerà moltissime location.

Ma c’è un’altra chicca per gli appassionati delle serie americane. Oahu, infatti, è l’isola dove è stato interamente girato Lost, ed è strapiena di location di questa serie TV. Il Dharma Village è in realtà il Camp Erdman, e lo trovate all’estremità nord-occidentale dell’isola, lungo la Farrington Highway. Guardate questo sito per trovare tutte le location di Lost.

Camp Erdman, il famoso “Dharma Village” di Lost

Tra le attrazioni a pagamento, non perdete il Polynesian Cultural Center, dove potrete anche partecipare a un Luau, il tipico banchetto hawaiiano. Al Kualoa Ranch potrete fare tante attività, tra cui (di nuovo) un tour delle location di vari film, da King Kong a Jurassic Park, a Lost. Andate al Byodo-In Temple per avere, invece, un assaggio di Giappone.

Alla Waimea Valley potrete fare una passeggiata nella natura, così come al Lyon Arboretum e Manoa Falls Park.

Non mancano, anche qui, i percorsi di trekking. Diamon Head, vicino a Honolulu, è accessibile a tutti, mentre l’ Haiku Stairs, o Stairway to Heaven, a Kanehoe, ha ben 3922 gradini di acciaio che arrivano fino in cima alla collina. Fate però attenzione: anche se in molti lo percorrono ugualmente, il trail Stairway to Heaven è VIETATO per ragioni di sicurezza.

Nella zona nord dell’isola, visitate Hanalei e assaggiate le granite di Matsumoto, e poi visitate la Dole Plantation, la coltivazione di ananas.

E le spiagge?

Oltre a Waikiki Beach a Honolulu, ci sono delle splendide spiagge a Oahu, molte delle quali lungo la costa sud-orientale. Segnatevi, per esempio, Hanauma Bay, Sandy Beach, Waimanalo Beach, Lanikai Beach, e la splendida e bianchissima Kailua Beach, la mia preferita. Ad est, trovate invece Yokohama Bay, Makaha Beach e Pokai Beach.

Surfista a Sandy Beach

Fate molta attenzione alle onde. Dove vedete tanti surfisti, potrebbe essere pericoloso avventurasi da semplici bagnanti, come per esempio sulle spiagge selvagge della costa settentrionale.


Maui

Maui è tradizionalmente l’isola da viaggio di nozze, perfetta per spezzare l’itinerario alle isole Hawaii rilassandovi in spiaggia e godendovi la natura in un paesaggio da sogno.

Anche qui, comunque, ci sono tante attività da fare se non volete passare il tempo solo in spiaggia.

Cominciamo dalla Hana Highway, lunga 83 km, che corre da Kahului a Hana. Il suo nome turistico Road to Hana, ed è una splendida strada panoramica e tortuosa, che costeggia tutto il lato orientale dell’isola.

Anche a Maui c’è un vulcano, l’Haleakala, all’interno dell’omonimo National Park. E’ famoso per le sue maestose albe, quando il sole sbuca dalle nuvole ad illuminare il cielo. Dall’altra parte dell’isola rispetto all’Haleakala si trova lo Iao Valley State Park, un parco naturale dalla tipica vegetazione tropicale lussureggiante. In entrambi i parchi ci sono tanti sentieri di trekking.

Le famiglie, invece, apprezzeranno molto il Maui Ocean Center, un acquario.

Maui è rinomata per i viaggi di nozze, come dicevo, e quindi non può che avere spiagge meravigliose.

Ne troviamo infatti un gran numero: a sud, Makena Beach, Palauea Beach e Keawakapu Beach. A nord ci sono Napili Beach, Kapalua Bay Beach, Kaanapali Beach e Baldwin Beach.

Nella zona orientale ci sono la Black Sand Beach, di sabbia nera, Koki Beach e Hamoa Beach. In questa zona, però, fate attenzione alle onde e alle correnti. Non a caso, queste sono le spiagge preferite dai surfisti


Big Island

Con una superficie di 10.423 km quadrati, Big Island è più estesa di tutte le altre isole messe insieme, ed inoltre in continua espansione.

Nell’itinerario alle isole Hawaii, dovrete pertanto mettere in conto pernottamenti in zone diverse di Big Island.

I protagonisti assoluti di Big Island sono i vulcani. Il Kilauea, nella zona sud, è all’interno del Volcano National Park, ed è in eruzione dal 1983, quasi ininterrotamente. Il Mauna Kea, nella zona centro-settentrionale, è un vulcano vivo ma inattivo. Con il suo osservatorio astronomico, il Mauna Kea è perfetto per ammirare alba e tramonto, e ovviamente le stelle.

il cratere fumante del Kilauea

Altra caratteristica di Big Island sono le numerosissime cascate. Le trovate prevalentemente nella zona orientale, vicino a Hilo: Rainbow Falls, Peepee Falls e Akaka Falls.

Non perdetevi alcuni meravigliosi punti panoramici: Holei Sea Arch nel Volcano National Park, South Point Park, il punto più a sud degli Stati Uniti, e poi Waipio Valley Lookout, che si trova invece nella zona settentrionale.

Ci sono anche alcuni monumenti creati dall’uomo che vale la pena visitare, soprattutto nella zona occidentale. Il Puukohola Heiau National Historic Site si trova a nord, e qui ci sono dei resti di alcune costruzioni native. In questo ambito, però, il parco più bello è il Puuhonua O Honaunau National Historical Park, un luogo sacro, un rifugio per coloro che rischiavano la pena di morte.

Puuhonua O Honaunau National Historical Park

Nella stessa zona ci sono il monumento a James Cook, e la Painted Church, una piccola chiesa decorata con gli accesi colori del mare.

Big Island è anche sede di tante fattorie di produzione di caffè, noci Macadamia e birra: Kau Coffe Mill, Hamakua Macadamia Nut Company, e Kona Brewing Company sono le aziende più famose, ma ce ne sono a decine. Visitate i siti ufficiali per informazioni su visite guidate e negozi.

A Big Island ci sono alcune tra le spiagge più belle dell’intero arcipelago.

All’estremità sud si trovano due spiagge particolarissime. La prima è Punaluu Black Sand Beach, di sabbia nera, dove è molto facile trovare delle tartarughe marine. La seconda è la Papakolea Green Sand Beach, con la sabbia di colore verdastro. Questa è indubbiamente la spiaggia più particolare, ma è anche molto difficile da raggiungere, in fondo ad una strada sterrata e sconnessa.

Ma ci sono anche spiagge perfette per fare il bagno. Segnatevi Kaunaoa Beach e Hapuna Beach a nord; e Maniniowali Beach e Makalawena Beach nella zona di Kona. Per gli appassionati di snorkeling c’è invece Kealakekua Bay, vicino al monumento a James Cook.

Punaluu Black Sand Beach


Seguici su:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto