Tips

Viaggiare on the road in USA: come preparare la valigia

Preparare la valigia per un viaggio on the road non è come prepararla per una vacanza stanziale. Quando restiamo 7 o 14 notti nello stesso posto, possiamo permetterci di esagerare un po’. Tanto, a destinazione disferemo il bagaglio e riporremo tutto in camera o appartamento.

Quando dobbiamo spostarci in continuazione, invece, è opportuno fare un bagaglio più compatto, oserei dire essenziale, e soprattutto ben organizzato, per tirare fuori solo quello che ci serve, e soprattutto minimizzare i tempi delle operazioni quotidiane di rifacimento e disfacimento.

In questo post, vi spiegherò come io preparo la valigia per un viaggio on the road. Perché specifico “in USA”? Perché lì so che troverete supermercati ben forniti e lavanderie a gettoni. Non saprei consigliarvi, per esempio, per un viaggio on the road nel deserto o nella giungla


Zaino o Trolley?

Ecco il primo dilemma. Gli amanti dell’avventura risponderanno “zaino” senza pensarci nemmeno un secondo. Io non sono grande amante dell’avventura, e rispondo “trolley”, almeno per il bagaglio grosso.

Trovo che lo zaino sia scomodo se si vuole un minimo di ordine. La roba che finisce in fondo rischia di rimanere dimenticata, oltre che spiegazzata. Fissata come sono, finirei con lo svuotare e riempire lo zaino ogni giorno da zero!

Ciò non toglie che lo zaino sia una grandissima comodità per tutte quelle cose che volete avere sempre a portata di mano.

Infatti, quando parto, bandisco la borsetta, e uso un portadocumenti, che tengo sempre addosso, e metto uno zainetto vuoto in valigia, che riempio con lo stretto indispensabile: fazzoletti, occhiali da sole, salviettine, maglietta di ricambio eccetera.

Ma il bagaglio da stiva, per me, è il trolley. In un viaggio on the road in auto, con i pernottamenti in hotel non è nemmeno così scomodo. Noi lo portiamo sempre dentro e fuori dalle stanze senza problemi.

Per il bagaglio a mano, lì sì che preferisco lo zaino! Uno bello capiente, con tante tasche così trovo subito tutto. Per Davide, si intende; perché il mio bagaglio a mano è sempre e rigorosamente lo zaino fotografico!


Abbigliamento : cosa (e quanto) mettere in valigia?

La valigia per un viaggio on the road (in USA) deve essere leggera.

Portare abbigliamento per circa la metà di giorni del vostro viaggio. Molto hotel hanno la lavanderia a gettoni e, alla peggio, ne troverete una in tutte le città. Trovate il giusto bilanciamento tra sovraccaricarvi e dover fare il bucato ogni due giorni!

Non badate troppo alle formalità e agli abiti eleganti, a meno che non abbiate in programma eventi specifici per cui è richiesto un abbigliamento particolare. Nella vita privata, gli americani si vestono in modo molto casual.

Indipendentemente dalla stagione, portate una sciarpa e un maglioncino. Gli americani adorano l’aria condizionata più di ogni altra cosa, e la sparano al massimo dappertutto.

K-way compatto

Un k-way non deve mai mancare. E’ molto più pratico di un ombrello, soprattutto se vi ritroverete a camminare nella natura. Quelli che si piagano a borsetta per me sono il top, occupano pochissimo spazio, pesano poco e li portate ovunque.

Io porto sempre solo un paio di scarpe, e uno di ciabatte. Come dicevo, gli americani non sono particolarmente formali, non ci è mai capitato di essere rifiutati in un locale a causa delle scarpe.


Farmaci e prodotti da bagno

Per quanto riguarda i farmaci, io preferisco portare i miei. Le farmacie in USA sono ben fornite, per esempio Walgreens, e la maggior parte dei farmaci di uso comune (analgesici, antiemetici eccetera) non necessitano ricetta. Tuttavia, preferisco avere a disposizione farmaci che già conosco.

Nella mia valigia per un viaggio on the road in USA non devono mancare i soliti noti: analgesici, antiemetici, anti-diarroici e lassativi, oltre a qualcosa di blando per raffreddore/influenza e cerotti. Noi donne dovremmo portare anche qualcosa per la cistite. E’ vero che si possono sempre comprare, ma trovo fastidioso dover correre in farmacia durante le vacanze, per comprare qualcosa che ho già a casa.

Per i prodotti da bagno, il discorso si inverte. Le maggiori catene di supermercati, per esempio Walmart, hanno reparti fornitissimi e a basso costo. In quasi tutti gli hotel troverete shampoo e bagnoschiuma, e per il resto, potete acquistare tutto in loco, in confezioni monouso, così da non dover riportare a casa niente.

Io mi trovo benissimo con questo beauty case a scomparti, che mi permette di avere tutto organizzato. Quando arrivo in hotel, non devo fare altro che aprire la cerniera e appenderlo.


Tecnologia

Noi siamo dei veri tech-addicted, e nella nostra valigia per un viaggio on the road, gli aggeggi tecnologici si sprecano.

A parte il cellulare e la macchina fotografica, potrete trovare utile un tablet, magari per guardarvi qualche serie tv la sera. La connessione wi-fi ormai è in tutti gli hotel.

Le tariffe di roaming con il cellulare, invece, hanno costi spropositati. Se avete in programma di essere in zone senza linea e senza wi-fi, valutate l’acquisto di un piccolo router ricaricabile.

Il navigatore a noleggio è molto caro, circa 10-15$ al giorno. Sarebbe meglio portare il navigatore da casa, ovviamente accertatevi che abbia le mappe USA! Con gli stessi soldi che spendereste per due settimane di noleggio, lo comprate e ve lo tenete per sempre.

Infine, non dimenticate l’adattatore. In USA le prese sono diverse dalle nostre.


Bagaglio da stiva o bagaglio a mano?

Ok, adesso che abbiamo visto cosa mettere nella valigia per un viaggio on the road in USA, vediamo dove mettere il tutto.

Se possiamo portare un bagaglio a testa, io preparo due valigie da stiva miste, con vestiti miei e di Davide in entrambe. Questo, perché se ci perdono un bagaglio, abbiamo comunque qualcosa per entrambi.

Quando poi arrivo a destinazione, risistemo tutto in modo che ognuno abbia la propria valigia, molto più semplice da gestire.

Nel bagaglio da stiva metto anche i farmaci, perché non sempre si possono portare in cabina. Però, metto nel bagaglio a mano quelli che non posso rischiare di perdere, e una/due pastiglie di analgesico, non si sa mai! Se dovete portare farmaci specifici nel bagaglio a mano, è consigliabile avere anche la ricetta.

Il cavalletto fotografico lo lascio a malincuore nel bagaglio da stiva, perché alcune compagnie potrebbero non accettarlo come bagaglio a mano. In ogni caso, infilatelo nel bagaglio, non lasciatelo attaccato allo zaino. Se sporge, potrebbe non andare bene.

Nel bagaglio a mano metto tutta l’attrezzatura tecnologica, e un cambio a testa in caso si perdano entrambi i bagagli. E ovviamente, il programma di viaggio!


Voi cosa mettete in valigia per il votro viaggio on the road? Raccontatemelo!

Seguici su:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto