Fuori Porta

Mostra Leonardo & Warhol a Milano: la mia esperienza

Quest’anno (2019) ricorre il cinquecentenario della scomparsa di Leonardo, e Milano si sta attrezzando con tante mostre a tema.

Tra queste, la mostra Leonardo & Warhol, ospitata dal 1 marzo al 30 Giugno alla Cripta San Sepolcro.

Si tratta di uno spettacolo di luci e musica, che ripercorre gli anni che il genio fiorentino trascorse a Milano, dal 1482 al 1500, al servizio di Ludovico Sforza, detto Il Moro.

Gli anni di Milano furono particolarmente produttiviper l’artista/inventore/musicista/ingegnere, e chi più ne ha più ne metta. Dipinse opere quali La Dama con l’Ermellino, la Vergine delle Rocce, il Musico, la Belle Ferronière, e ovviamente l’Ultima Cena.

Ma non solo: progettò un monumento equestre per Francesco Sforza, mai portato a termine; dipinse la Sala delle Asse al Castello Sforzesco; lavorò a progetti idraulici per i Navigli, senza contare gli innumerevoli appunti, progetti e bozzetti conosciuti come “Codice Atlantico”, tutt’ora custoditi nella Pinacoteca Ambrosiana

Andry Warhol visitò il capoluogo lombardo proprio perché affascinato da Leonardo. Trasse grande ispirazione per le proprie opere, ed in particolare per il suo progetto “The Last Supper”, che comprende diverse variazioni dell’affresco e che, ironicamente, fu anche il suo ultimo lavoro.


Direzioni e info pratiche

La Cripta San Sepolcro si trova in Piazza San Sepolcro, dietro la Pinacoteca Ambrosiana. La metro più vicina è la M1 Rossa, fermata Cordusio, ma ci si arriva in pochi minuti a piedi anche da Piazza del Duomo. Prendete via Torino e svoltate a destra in Piazza Santa Maria Beltrade, poi a sinistra per trovarvi la chiesa sulla destra.

La Chiesa del San Sepolcro
La Chiesa del San Sepolcro

La mostra Leonardo & Warhol è aperta dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 20.

Il biglietto adulto intero costa 12€

Fate riferimento al sito ufficiale per agevolazioni, eventi speciali, ed eventuali variazioni.


La nostra esperienza

La mostra consiste in uno show multimediale della durata di circa 30 minuti. Noi siamo stati fortunati perché siamo arrivati poco prima che iniziasse uno spettacolo, così abbiamo dovuto attendere poco.

Si entra in una sala buia, ci sono poche sedie, ma i più (noi compresi) si siedono per terra, ci sono alcuni tappeti morbidi per non sedersi sul pavimento freddo.

Il viaggio comincia con l’arrivo di Leonardo a Milano, e prosegue fino alla realizzazione dell’Ultima Cena, con un salto temporale fino agli anni ’80 del secolo scorso, con l’arrivo di Warhol.

L'affresco di Leonardo si fonde con la riproduzione di Warhol
L’affresco di Leonardo si fonde con la riproduzione di Warhol
The Last Supper di Andy Warhol proiettata sul pavimento e sulle pareti
The Last Supper di Andy Warhol proiettata sul pavimento e sulle pareti

Le opere del genio toscano si mescolano a riproduzioni animate dei suoi progetti, riprese aeree di Milano, e alle opere di Warhol.

Le immagini scorrono sulle pareti di tutta la stanza, e anche sul soffitto e sul pavimento: sembra di volare sopra Milano, e di calpestare alcuni dei dipinti più famosi al mondo.

E’ un vero viaggio a tutto tondo nella storia e nell’arte, visto che lo spettacolo è tutto intorno al visitatore, molto coinvolgente.

The Last Supper di Andy Warhol proiettata sul pavimento e sulle pareti
The Last Supper di Andy Warhol proiettata sul pavimento e sulle pareti

Nel mentre, la voce narrante ci racconta la storia di Leonardo, di Milano, e di Warhol, e di come siano legate.

Si trattano la maggior parte dei temi cari a Leonardo: lo studio dell’acqua e i progetti per i Navigli, la figura femminile, la riproduzione dettagliata della vegetazione e degli animali, la mania del dettaglio.

Bozzetti e riproduzioni 3D di alcuni progetti di Leonardo
Bozzetti e riproduzioni 3D di alcuni progetti di Leonardo

La cripta

Il biglietto per la mostra Leonardo & Warhol include anche la visita alla Cripta del San Sepolcro.

Al momento della nostra visita (10 Marzo 2019), la cripta è ancora in ristrutturazione, e non so se i lavori termineranno prima della fine della mostra.

Cripta San Sepolcro
Cripta San Sepolcro

La Cripta San Sepolcro è un luogo speciale per Milano e per Leonardo.

Nata come Chiesa della Santissima Trinità, è la chiesa sotterranea più vecchia di Milano. Sorge nei pressi dell’antico foro romano, e alcune pietre provenienti dallo stesso sono state usate per la pavimentazione della chiesa.

Per celebrare la riconquista di Gerusalemme durante le crociate, nella cripta fu inserita una copia del sepolcro di Cristo, e alla chiesa fu dato il nome attuale.

Leonardo veniva spesso qui, e la considerava il “vero centro di Milano”.


Le mie impressioni

Indubbiamente si tratta di una mostra diversa dal solito, sia come concetto sia come sviluppo. Non sapevo bene cosa aspettarmi, perché avevo visto delle immagini, ma non pensavo che lo spettacolo fosse così lungo e articolato.

Forse sarebbe opportuno avere più posti a sedere, per lasciare le pareti libere, ma la mostra è ancora all’inizio e non è detto che non cambi qualcosa.

La vera sorpresa è stata la cripta, della quale non conoscevo la storia, davvero interessante, Milano nasconde dei tesori ad ogni angolo. Speriamo che terminino i lavori prima della fine della mostra.


E voi, avete visitato la mostra Leonardo & Warhol? Fatemi sapere cosa ne pensate!

Seguici su:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto