Da Salt Lake City a Chicago, itinerario nella Real America e Midwest

Da Salt Lake City a Chicago, itinerario nella Real America e Midwest

0
(0)

Il classico viaggio nella Real America è un giro ad anello su Salt Lake City oppure Denver, e tocca dei veri mostri sacri: Yellowestone, Arches e Canyonlands, Mt. Rushmore.

Noi lo abbiamo rivisitato nella parte finale, terminando a Chicago e passando da posti decisamente poco turistici in South Dakota e Wisconsin.


Itinerario

Trovate qualche considerazione generale, e le recensioni degli hotel, qui.

Cliccate sulle date per leggere il diario giornaliero, con tanti approfondimenti!

Milano – Salt Lake City 3 Settembre 2017
Salt Lake City 4 Settembre 2017
Salt Lake City – Jackson 5 Settembre 2017
Jackson – West Yellowstone 6 Settembre 2017
Yellowstone 7 Settembre 2017
Yellowstone 8 Settembre 2017
West Yellowstone – Cody 9 Settembre 2017
Cody – Gillette 10 Settembre 2017
Gillette – Keystone 11 Settembre 2017
Keystone – Wall 12 Settembre 2017
Wall – Mitchell 13 Settembre 2017
Mitchell – La Crosse 14 Settembre 2017
La Crosse – Milwaukee 15 Settembre 2017
Milwaukee – Tinley Park 16 Settembre 2017
Chicago – Milano 17 Settembre 2017

Utah, nella terra dei mormoni

Salt Lake City, la città dei mormoni, con la vicina Antelope Island, sono state la prima meta del nostro itinerario nella Real America e Midwest.

Temple Square è il centro nevralgico della religione dei Santi degli Ultimi giorni, meglio nota come mormona. Qui, i giovani mormoni di tutto il mondo vengono per un periodo di tirocinio, accogliendo i turisti e spiegando il loro credo.

Molto interessante la Family History Library, dove è possibile cercare informazioni sui propri antenati.

itinerario nella Real America e Midwest
Temple Square a Salt Lake City

Antelope Island ci offre un antipasto di ciò che vedremo nei prossimi giorni: decine e decine di bisonti! Oltre, ovviamente, al meraviglioso panorama sul Grande Lago Salato.


I parchi del Wyoming

Attraversiamo quindi lo Utah e parte dell’Idaho per raggiungere il Wyoming e il Grand Teton National Park, splendido parco montano con insediamenti mormoni.

Oltre a visitare i granai, nel parco è possibile fare molte altre attività, tra cui trekking e canoa. Vale la pena passarci un giorno prima di arrivare al Big One.

Granai al Grand Teton
Grand Teton National Park

Ovvero la meta principale del viaggio, il parco dei parchi. Sto parlando dello Yellowstone National Park, il primo parco nazionale americano. Noi gli abbiamo dedicato tre notti, pernottando a West Yellowstone perché non siamo riusciti a trovare disponibilità nelle strutture all’interno.

Potrei parlare per giorni dello Yellowstone, ma vi invito a leggere soprattutto gli approfondimenti, altrimenti questo articolo diventerebbe troppo lungo!

Leggi anche: come programmare un viaggio allo Yellowstone!

Da non perdere assolutamente la Grand Prismatic Spring, la pozza sulfurea più colorata, grande e spettacolare del parco.

Ma anche il Geyser Basin, dove si trovano il mitico Old Faithful e la splendida pozza Morning Glory Pool.

Old Faithful Geyser
Come dice il nome. la Morning Glory Pool andrebbe vista la mattina
Morning Glory Pool

Per non parlare, poi, della zona di Canyon, con le Lower Falls, una cascata che sembra dipinta, incastonata nelle rocce gialle che danno il nome al parco.

Ovviamente sempre con un occhio ai boschi e alle vallate nella speranza di vedere un po’ di animali selvatici: bisonti, antilocapre, aquile, alci… purtroppo niente orsi!

Da qui inizia la svolta decisa verso ovest.

Passiamo prima da Cody, la città di Buffalo Bill, dalla Bighorn National Forest ed infine alla Devils Tower, dove è stato ambientato Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo.

itinerario nella Real America e Midwest
Irma Motel di Cody

South Dakota: grandi volti, grandi posti

La seconda parte del nostro itinerario nella Real America e Midwest comincia con il South Dakota.

Le Black Hills ospitano attrazioni quali il Mt Rushmore e il Crazy Horse Memorial.

Tra le sculture più famose del mondo, il Mt Rushmore raffigura i volti dei presidenti Washington, Jefferson, Roosevelt e Lincoln. Il vicino Crazy Horse Memorial è invece un tributo ai nativi americani, e promette di essere ancora più maestoso del Mt Rushmore (se mai sarà finito, si intende).

Sotto i volti dei presidenti si vedono i detriti lasciati dagli scavi
Sotto i volti dei presidenti si vedono i detriti lasciati dagli scavi

Da non sottovalutare, sempre nelle Black Hills, le cittadine di Deadwood e Sturgis, nota per i raduni di motociclisti.

Deadwood è la cittadina della corsa all’oro che ha ispirato l’omonima serie tv.

itinerario nella Real America e Midwest
La cittadina western di Deadwood

Superiamo l’anonima Rapid City, la cui unica attrazione sono le statue dei presidenti sparse agli incroci in centro, ed arriviamo quindi al Badlands National Park. Questo parco nazionale desertico ha delle curiose formazioni rocciose, frutto di milioni di anni di erosione da parte di pioggia e vento.

itinerario nella Real America e Midwest

Sempre in zona, ci fermiamo al Minuteman Missile, un missile nucleare disarmato risalente alla Guerra Fredda.

Il South Dakota ci riserva delle piacevoli sorprese. Oltre alla piacevole capitale Sioux Falls, visitiamo anche alcune le attrazioni meno conosciute: il Pioneer Auto Museum a Murdo, la toccante statua Dignity a Charmberlain e il Corn Palace di Mitchell.

itinerario nella Real America e Midwest

Wisconsin

Dopo aver percorso chilometri e chilometri di nulla nel Minnesota del sud, raggiungiamo il Big River, il Mississippi. Siamo a Lacrosse, una bella cittadina con alcune attrazioni interessanti.

La zona più bella è probabilmente tra Lacrosse e Tomah, dove si trova la Amish County. Qui, attraversiamo paesini dall’atmosfera bucolica, immersi tra campi di mais e fattorie.

itinerario nella Real America e Midwest
Lungofiume di Lacrosse sul Mississippi

Una volta arrivati a Milwaukee, partiamo alla scoperta la città della Harley Davidson e di Happy Days, condendo il tutto con dell’ottima birra artigianale.

Infine, terminiamo il nostro itinerario nella Real America e Midwest poco a sud di Chicago, a Tinley Park.

Questa scelta può sembrare bizzarra, ma la verità è che ci tenevo a vedere il concerto del cantante country Luke Bryan.

Sklyline di Chicago

Questo post è stato utile? Vota!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo!

Siamo contenti che il post sia stato utile!

seguici sulla pagina Facebook!

Lascia un commento